Morte di Heath Leadger: nuovi dettagli

Le medicine, una banconota, le telefonate della massaggiatrice, il corpo senza vita sul letto e un’autopsia inconcludente. Il giallo sulla morte di Leadger si infittisce. Fra 10 giorni le risposte.

Le tracce di una sostanza trovate su una banconota da $20 rinvenuta sulla scena del decesso hanno avuto esito negativo: non si trattava di droga. la morte di Ledger sembra dunque essere stata accidentale, causata probabilmente da un sovradosaggio delle medicine che assumeva regolarmente per l’insonnia di cui soffriva da tempo. C’erano anche due tipi di medicinali prescritti in Europa, fa sapere il capo della polizia, fra cui pillole per il trattamento dell’ansia e antistaminici. Ledger stava girando un film a Londra. Nessuna traccia, invece, di sostanze illegali.

Intanto, l’autopsia sul corpo del’attore non ha ancora dato riscontri. «Sono necessari più riscontri – ha dichiarato il medico legale – ci vorranno almeno una decina di giorni».

Altri dettagli sono emersi sulla massaggiatrice che Leadger stava aspettando e che è stata la prima persona a rinvenire il corpo senza vita dell’attore. Diana Lee Wolozin, questo il suo nome, ha chiamato due volte l’attrice Mary-Kate Olsen prima di chiamare i soccorsi. Nella prima telefonata, la massaggiatrice ha informato la Olsen che Ledger era in uno stato di inscoscienza mentre nella seconda telefnata la informava che Leadger sembrava morto.

Il corpo di Heath Ledger’s è stato trovato dalla polizia nudo, senza vita, sul letto con la faccia sul cuscino.

LEGGI ANCHE

Cinema gay

Se non hai idee per San Valentino… ecco 5 film...

Se passerete a casa il 14 febbraio, ecco qualche film d'amore per una serata romantica!

di Alessandro Bovo | 14 Febbraio 2019

Cinema gay

Boy Erased NON uscirà in Brasile, scoppia la polemica

La Universal non lo distribuirà a causa dei costi troppo alti per la campagna di lancio. Ma c'è chi parla...

di Federico Boni | 6 Febbraio 2019

Curiosità

Bollywood: arriva un film sull’amore tra due donne in India

Un film simile era uscito nel 1996, ma parte della popolazione reagì distruggendo i cinema che lo proiettavano.

di Alessandro Bovo | 4 Febbraio 2019