Omofobi e coatti, ecco gli italiani di Jersey Shore

Anche in Italia Mtv lancia anche “Jersey Shore”, il reality sugli italo-americani che vivono negli Stati Uniti. Otto ragazzi palestrati, sterotipati, volgari e omofobi.

Chiassosi, maleducati e fortemente irrispettosi delle tradizioni altrui. Gli italiani all’estero sono davvero così? Si, se si parla di Vinny, Angelina, Mike, Nicole, Ronnie, Jenni, Dj Pauly D e Sammi, i protagonisti di Jersey Shore, il nuovo reality che verrà trasmesso su Mtv ogni lunedi alle 22,00. Il programma racconta le vicende di otto ragazzi in vacanza a Seaside Heights, nella contea di Ocean in New Jersey. Già andato in onda in America, il reality ha suscitato non poche polemiche dovute agli atteggiamenti forzati, superficiali ed estremamente stereotipati dei personaggi. Una rappresentazione degli italiani di cui non si può di certo andare fieri.

L’interesse verso Jersey Shore, però, è stato molto alto. Ogni puntata è stata seguita in media da 4 milioni di telespettatori, tra cui le star Leonardo Di Caprio e Lindsay Lohan. Per questo inaspettato riscontro la rete ha fatto di tutto per difendere il programma facendo sapere che "il cast italoamericano del reality show prende molto sul serio la propria appartenenza etnica", in realtà le frequenti dichiarazioni omofobe e degradanti dei ragazzi portano a sostenere il contrario. Se in America il programma è stato definito "spazzatura", chissà quali grandi polemiche potrebbe scatenare nel Paese in cui i diretti interessati vengono offesi e ridicolizzati davanti agli occhi di tutto il mondo.