Silvia lavorava per la Brambilla

di

Prime sorprese per Silvia, la transessuale concorrente del Grande Fratello 8. Prima di entrare nel comdominio Endemol, Silvia lavorava per la "Televisione della libertà" targata Michela Brambilla.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1576 0

Il Grande Fratello non sarebbe quel programma in grado di scatenare il circo mediatico se non venissero fuori le sorprese sui concorrenti. E il primo "scoop", per così dire, riguarda – manco a dirlo – Silvia, la transessuale ammessa al gioco.

Ebbene, sembra che la ragazza non sia nuova al mondo Mediaset. Prima di entrare nel condominio di Canale 5, infatti, Silvia lavorava per la "Televisione della libertà", l’emittente trasmessa sul digitale terrestre creata dalla delfina del Cavaliere, Michela Brambilla. Ma c’è anche da dire che il suo ruolo all’interno della TV berlusconiana non aveva niente a che vedere con la conduzione delle trasmissioni. Silvia lavorava dietro le quinte come Make-Up Artist (volgarmente: truccatrice).

Quello che è più bizzarro, però, è lo stupore dei suoi ex colleghi. Prima che Silvia comparisse in televisione come concorrente ufficiale – oltrechè transessuale – del Grande Fratello, tutti ignoravano il suo "genere". In sostanza, nessuno sospettava che fosse una transessuale: «Era un donnone – rivela un suo ex collega al TgCom – Una donna statuaria, molto femminile, ma così alta e così imponente che forse qualche volta il dubbio ci era venuto, ieri ce lo siamo tolto».

Parlane sul forum

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...