Un personaggio gay nell’ultimo libro di Star Wars

di

In "Il Risveglio della Forza" Sinjir Rath Velus svela il background LGBT dell'impero

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
3799 0

L’eterna saga di Star Wars è senza dubbio tanto epica quanto umana, almeno nella misura in cui è possibile rintracciare nei multiformi personaggi che la popolano un catalogo perfetto dei vari tipi umani.

Il Risveglio della Forza , il nuovo capitolo in uscita nelle sale nei prossimi giorni compie un nuovo passo verso il racconto della diversità, con l’introduzione di un importante personaggio gay di cui si parlerà però nei libri della saga: il “voltagabbana” Imperiale Sinjir Rath Velus, come ha preannunciato l’autore Chuck Wendig in una recente intervista.

Non credo che la sua sessualità deve essere centrale nella trama, ma, allo stesso tempo, è parte integrante nello sviluppo del personaggio“, ha detto Wendig a Entertainment Weekly.

Sinjir è un ufficiale che si ritrova a schierarsi con le forze ribelli dopo aver assistito all’orrore della battaglia su Endor.

I preparatissimi fan della serie si sono affrettati a precisare che non si tratta del primissimo personaggio omosessuale che fa capolino nei vari episodi, novelle o prodotti collegati (ad esempio l’ufficiale gender Moff Delian Mors ne “Il signore dei Sith” che ricompare proprio nel settimo episodio, “Il risveglio della forza”, o la Jedi lesbica Juhani nel videogame Star Wars: Old Republic, del 2003), ma secondo Wendig Sinjir è il primo personaggio con un preciso background LGBT

L’autore si dice molto interessato alla tematica della diversità nello sviluppo di prossimi episodi della serie, ed anche ne Il Risveglio della Forza vi sono accenni alla discriminazione degli omosessuali nell’Impero.

Come dire: tutto l’universo è paese.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...