Tom Holland sul nuovo film di Spiderman: ‘Potrebbe essere gay’

Piccola frecciatina dell’attore anche alla Marvel, sulla possibilità di un supereroe omosessuale.

Il 10 luglio uscirà nelle sale cinematografiche italiane il nuovo film su Spiderman, intitolato “Far From Home“. Intervistato da The Sunday Times ‘Culture, Tom Holland ha affermato convinto che Spiderman potrebbe anche essere omosessuale. Questa possibilità però non dipende da lui, ma dai produttori. E proprio alla Marvel, lancia una sottile critica, spiegando che un supereroe non deve essere sempre bianco e etero. Insomma, una critica che non è di certo nuova e che sembra aver mosso qualcosa, dato che non dovrebbe mancare troppo alla comparsa di un personaggio importante e apertamente omosessuale. Naturalmente, parliamo di un supereroe.

Nella sua intervista, Tom Holland ha poi continuato affermando:

Il mondo non è semplice come un ragazzo bianco etero. Non finisce qui, e questi film devono rappresentare più di un tipo di persone. 

Questi film dovrebbero cioè essere inclusivi, secondo l’attore, che racconta poi anche un fatto che gli è capitato recentemente. Una donna, riconoscendolo, gli aveva spiegato che suo figlio era stato vittima di bullismo per aver indossato a scuola dei vestiti considerati femminili. Ma dopo aver visto Holland in televisione travestito da Rihanna, nello show televisivo Lip Sync Battle, il ragazzo ha riacquistato fiducia in se stesso. Per quale motivo? Perché ha visto Spiderman vestito da donna, senza preoccupazioni.

E’ stato davvero toccante. Io, solo facendo uno spettacolo di ballo, ho aiutato qualcuno.

A quando un supereroe gay? Molto presto, ma non sarà Tom Holland (o Spiderman)

Mentre i produttori hanno già annunciato “importanti eroi LGBT+ in futuro“, pare che non manchi molto alla sua apparizione sul grande schermo. Difatti, potrebbe essere presente in The Eternals, per il quale la Marvel sta cercando un attore omosessuale per recitare una parte di un personaggio LGBT+. Questa però è l’unica notizia che si ha al momento, tutte le altre informazioni sono solo supposizioni.

Ti suggeriamo anche  Marvel, parla l'amministratore delegato: "il mondo è pronto al primo supereroe gay"

Non si sa ad esempio se sarà un personaggio completamente nuovo o se si opterà per uno già presente nella saga a fumetti, uscita nel lontano 1976. Non si conosce nemmeno l’identità di questo attore. L’unica cosa certa è che le riprese dovrebbero iniziare a settembre di quest’anno, e che per il 2020 la pellicola sarà pronta per i cinema di tutto il mondo. O almeno in quei Paesi dove non interviene la censura per eliminare le parti troppo “LGBT-friendly”.