Transessuale in tv: grande, Grande Fratello

di

La rivoluzione dei generi passa anche dalla tv. E dopo le drag ad Amici e i gay all'Isola arriva lo sdoganamento delle persone transessuali. In fascia protetta entra...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1067 0

Annunciato da giorni, ha finalmente fatto ingresso nella casa quella che tutti i media definivano semplicemente "la transessuale". Oggi ha un nome: si chiama Silvia Burgio e, anche se il padre in studio definisce la sua identità "un problema", il suo atteggiamento così fuori dagli stereotipi farà discutere, positivamente.

Ventotto anni, di Gallarate, ha un passato di make up artist e di vocalist nelle discoteche. Papà siciliano, mamma latinoamericana, Silvia "ha desiderato con tutto il cuore" di partecipare al reality.

Niente toto-trans per questa edizione: seppure in fascia protetta, il genere di Silvia viene reso noto dalla conduttrice stessa. Nella sesta edizione del reality fu Platinette dai microfoni di radio Deejay a rivelare la presenza di un trans all’interno della casa. Da lì partì una caccia fastidiosa che sfociò, complice Striscia la Notizia, con l’identificazione con l’araba Leila. Quella rivelazione si rivelò, però, una bufala.

Dopo Vladimir Luxuria, anche la televisione, dunque, può vantare un rappresentante della comunità transessuale.

 

Parlane sul forum

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...