Finalmente online In a Heartbeat, il primo corto d’animazione sull’amore gay

Creato da due studenti, è stato realizzato anche grazie a una raccolta fondi sul web.

È online da poche In a Heartbeat, il primo cortometraggio animato che racconta l’amore tra due ragazzi dello stesso sesso.

Se ne parlava già da mesi e finalmente ora il corto è online, pronto per essere visto e condiviso. Gli autori sono Beth David e Esteban Bravo, due giovani studenti della Ringling College of Art and Design che hanno deciso di creare qualcosa di davvero speciale per la loro tesi di laurea.

10 commenti su “Finalmente online In a Heartbeat, il primo corto d’animazione sull’amore gay

    1. Anche tu ti dissolverai, come dissse l’uomo nero in sottana di radiobagnomaria rivolgendosi alla Cirinnà, anche tu ti dissolverai fetido domenico, enrico, alessio (e gli altri 74 nomi fake che hai usato per venire qui a cagarci il cazzo). Speriamo che prima però qualche fortuito evento ti renda impossibile la scrittura, in modo che noi si possa respirare un pò più di aria pulita prima della tua dissoluzione biologica (che per pura educazione ti auguro lontana, scegli tu se nello spazio o nel tempo). Non riesco a provare pena per te, anche se eticamente dovrei… scusa, io non sarò certo perfetto ma tu sei TROPPO, TROPPO, VERAMENTE TROPPO….

    2. Se devono nascere individui gretti e ignoranti come te, incapaci di tolleranza e amore (e ti riempi pure la bocca delle parole della bibbia) MOLTO meglio la dissoluzione.

  1. Madonna che schifo !
    Uomini che dovrebbero essere uomini e invece si sdilinquano con bacetti, bacettini, cuoricini, come neanche delle invertite femminette e non si vergognano che tutte queste svenevolezze manco sono per qualche dolce ragazza, da poter fornire un qualche paravento di giustificazioni a tante melensaggini, ma, quale segno di ultima ed estrema regressione di uomini divenuti checche senza vigore e dignità, indulgono in sdolcinature da languide adolescenti addirittura a partecipazione emotiva della depravazione di due effeminati a cartoni animati !!
    Sono persone incolpevoli che devono aver subito un’assoluta mancanza di una reale figura paterna in grado di crescerli correttamente, col risultato di un totale svigorimento, femminilizzazione della psiche e perdita di dignità propria maschile

    1. Lo schifo qua è il tuo commento misandrico, bello non so in che mondo vivi ma nel mondo reale l’uomo e una donna non sono delle macchine che si comportano come se avessero programma impiantato in testa ma sono delle persone e ognuno ha delle personalità diverse e sono fisicamente diversi questo dovrebbe essere una cosa logica da pensare ma a quanto pare tu vieni dal pianeta degli stereotipi ambulanti

Lascia un commento