Milk, Dustin Lance Black celebra i 10 anni: ‘sembrava impossibile poter fare un simile film’

di

Milk di Gus Van Sant compie 10 anni. Il ricordo dello sceneggiatore premio Oscar.

CONDIVIDI
124 Condivisioni Facebook 124 Twitter Google WhatsApp
1015 0

Esattamente 10 anni fa, era il 26 novembre del 2008, usciva nelle sale d’America Milk di Gus Van Sant.

Candidata ad 8 Oscar e vincitrice di due statuette, per il miglior attore Sean Penn e per la miglior sceneggiatura originale, la pellicola vide trionfare un giovane sceneggiatore all’epoca sconosciuto, il 34enne Dustin Lance Black, poi sposatosi con il tuffatore Tom Daley e diventato attivista LGBT nel cuore di Hollywood.

Intervistato per celebrare il decennale del film, e i 40 anni dalla morte di Harvey Milk, Dustin ha confessato come abbia dubitato ‘ogni giorno’, sulla lavorazione della sua più riuscita fatica.

Mentre ora vedo il film a bordo degli aerei e in TV, ovunque io vada. Ogni anno, sono invitato a decine di proiezioni in tutto il mondo per parlare di Harvey Milk e del perché  facemmo quel film. Per molti, Milk era la prima parte di un progetto più ampio per far rivivere la nostra storia perduta. Ma gran parte della ricca storia della comunità LGBTQ + è andata persa. Anzi no, la parola persa è troppo limitata. Sepolta o distrutta, è più preciso. Partendo proprio dal successo di Milk, dovremmo guardare alla diversità della comunità LGBTQ + per osservare tutte quelle persone che ci hanno portato dove siamo oggi.

Lance Black ha poi ribadito quanto fosse complicato, fino a 10 anni fa, realizzare film o serie tv a tematica LGBT. “Le cose sono cambiate in maniera così massiccia in 10 anni. A quei tempi, convincere le persone a interessarsi a storie che avevano solo un personaggio LGBTQ + al loro interno era incredibilmente difficile, e tanto meno una storia che prendeva sul serio le nostre vite. Un film mainstream che aveva al centro personaggi LGBTQ + sembrava impossibile. C’erano alcune eccezioni. Will and Grace ed Ellen, la sit-com poi cancellata. E poi c’era stato Brokeback Mountain. Oggi ci sono personaggi LGBTQ + in tutti gli show tv  e nei film‘.

Vinto l’Oscar, Dustin ha poi scritto e diretto Virginia, suo primo e unico film da regista, e sceneggiato J. Edgar per Clint Eastwood, prima di gettarsi per due anni nella lavorazione della serie tv When We Rise, affresco in 8 puntate sulle lotte portate avanti dalla comunità gay d’America dagli anni ’60 ad oggi.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...