Siamo uniti civilmente. Se muoio la mia pensione va a lui?

“L’Avvocato lo Sa” è la rubrica legale con cui gli avvocati di Gay.it rispondono ai vostri quesiti.

abito nel comune di Rimini dove mi sono unito civilmente con il mio amico. Sono più vecchio di lui di 20 anni e ho una pensione dello Stato. In caso di mia morte – ho avuto un linfoma nel 2015, poi curato – la mia pensione va al mio amico o no? Ho sentito dire che solo le unioni celebrate all’estero vengono registrate dal nostro Stato e sono pagate le pensioni, non nel caso di unioni italiane.

Grazie, Giovanni

 

Caro Giovanni,

la legge 76 del 2016 (c.d. Cirinnà) ha esteso alle parti unite civilmente i diritti in materia pensionistica e quindi anche per quanto concerne la relativa reversibilità. Come noto, tali diritti erano in precedenza riservati esclusivamente ai coniugi e con la menzionata legge sono stati estesi anche agli uniti civilmente.

Pertanto, puoi tranquillizzarti in quanto le notizie che hai reperito in materia non sono esatte.

A cura dell’ Avv. Giuseppe Enrico Berti, dello studio legale Berti/Ginosa

VUOI CHIEDERE QUALCOSA AI NOSTRI AVVOCATI? INVIA LA TUA DOMANDA QUI! > >

lavvocato-lo-sa_banner

Ti suggeriamo anche  Visti turistici, uffici consolari e unioni civili: come regolarsi?