Community, Forum, Gruppi, commenti ospitati nel sito Gay.it

Condizioni di utilizzo della Community, del Forum, dei Gruppi, dei commenti, dei messaggi privati ospitati nel sito Gay.it e sottosezioni

  1. Non si possono creare gruppi basati su interessi in conflitto con la legge o comunque in generale non ritenuti compatibili con la linea editoriale di Gay.it. Pertanto qualunque gruppo, discussione, contenuto, profilo utente potrà essere cancellato in qualsiasi momento senza preavviso ad insindacabile giudizio della redazione di Gay.it o della società che lo gestisce.
  2. E’ severamente vietata ogni forma di pubblicità attraverso link, caricamento di immagini, messaggi privati. Com.ma s.r.l.s. si riserva di chiedere un corrispettivo economico e/o i danni a tutte le attività commerciali che metteranno in atto forme di pubblicità surrettizie.
  3. Creando un gruppo l’utente (definito “administrator” o “amminstratore” nel sistema) diventa responsabile in prima persona di tutti i contenuti pubblicati nel forum e nelle altre sezioni del gruppo stesso.
  4. Pertanto l’utente risponde in prima persona della pubblicazione e persistenza nel sito di contenuti generati da utenti appartenenti al gruppo, a titolo esemplificativo e non esaustivo:
    a. Contenuti che in generale violino le leggi vigenti o incitino a violare la legge
    b. Offendano il comune senso del pudore
    c. Discriminino le persone in base all’orientamente sessuale, la razza, il sesso, o qualunque altra caratteristica sensibile
    d. Violino la privacy propria o di altri individui o generino danni alla reputazione, danni esistenziali, danni psicologici o qualunque tipo di danno ad altri individui
    e. Ledano il diritto d’autore, la proprietà intellettuale, il copyright
  5. Chiunque creerà un gruppo contrario alle norme vigenti verrà immediatamente segnalato alle Pubbliche Autorità
  6. Creando un gruppo l’utente si impegna pertanto ad una costante supervisione con cadenza quotidiana dei contenuti pubblicati nelle varie sezioni del gruppo, impegnandosi a provvedere nel più breve tempo possibile nel caso vi fossero contenuti impropri, segnalando se necessario alla pubblica autorità oltre che ai gestori del sito la presenza di contenuti impropri.
  7. L’utente si dichiara capace di utilizzare in modo autonomo gli strumenti di moderazione offerti dal software del sito, che consentono di provvedere in modo autonomo alla moderazione dei contenuti, ossia le funzioni necessarie a preservare la liceità dei contenuti.
  8. Pertanto, qualora si verifichi la presenza di contenuti impropri quali descritti l’amministratore si impegna ad effettuare tutte le azioni necessarie (rimozione dei contenuti, rimozione di utenti, segnalazione alla redazione ecc) atte a preservare la qualità e legalità dei contenuti
  9. L’utente risponderà in prima persona dei danni a persone, cose o anche ai danni d’immagine procurati alla società gerente il sito Gay.it derivati da attività vietate dal presente regolamento.