Trasessuali e transgender

Dire al proprio compagno di essere trans

Questo argomento contiene 2 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Bud 5 mesi, 1 settimana fa.

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #1227524

    giulia roma
    Partecipante

    Ciao a tutti. Sono una trans operata da 13 anni ormai. Conduco una vita molto comune, lavoro e ho un compagno. E’ proprio questo il punto, avendo un’aspetto che “desta pochi sospetti” mi sono sempre trovata a “dover” raccontare agli uomini che frequentavo il mio passato, suscitando spesso reazioni negative. Proprio per questo non ho raccontato di me al mio ultimo compagno, convinta che tanto sarebbe finita e quindi ho voluto fare l’egoista. Innamoratissimi siamo andati a convivere sin da subito, è passato il tempo e la situazione mi è sfuggita di mano, nel vero senso della parola. Sono trascorsi ormai 6 anni e chiaramente non so piu’ cosa fare. Voi direte, ok vi frequentate e puoi “tenerlo nascosto” ma convivendo come hai fatto? Ecco, non lo so nemmeno io, non ho mai inventato storielle fantasiose, vivo la mia vita in serenità e lui non mi ha mai chiesto come mai non mi venisse mai il ciclo o cose del genere. Non so davvero cosa fare, la paura di perderlo chiaramente è tanta, ma si può vivere una relazione cosi importante in questo modo? Non so se raccontargli di me o semplicemente lasciarlo e restare con il ricordo di una bella storia d’amore.

    #1227535

    michele89
    Partecipante

    Ciao Giulia, é una questione importante e non mi sento di darti consigli
    Posso solo dirti come reagirei io
    In un certo senso, se non ti ha mai chiesto del ciclo, potrebbe aver capito, o pensare che tu prenda la pillola
    Se lo dicessero a me, sarei certamente arrabbiato, specialmente perché immaginerei che gli amici tuoi sappiano di te, e se fossi etero potrei sentirmi sminuito
    Ma non dirmelo per evitare la rabbia sarebbe peggio
    Perché lasciarmi senza spiegazioni e perdere l’amore sarebbe difficile da superare
    Peró se l’amore fosse vero, magari dopo un pó non ci penserei piú e continuerei a stare bene con l’amore mio

    Lui avrebbe questa apertura mentale tale da superare la notizia?
    Non avete mai parlato di figli?

    #1227670

    Bud
    Partecipante

    Ciao Giulia. Chiedere un consiglio effettivamente può essere molto rischioso perche alla fine siamo tutti diversi e non conosciamo il tuo compagno. Anche io ti dico come reagirei io. Certo se avessi 30 anni. Ci rimarrei male, forse anche parecchio perchè mi verrebbe preclusa la possibilità di avere dei figli miei biologici di punto in bianco senza che abbia potuto scegliere. Molto probabilmente ti perdonerei, ma mi occorrerebbe del tempo. Se invece mi succedesse oggi, il mio stato d’animo sarebbe completamente differente, perchè con qualche anno in più figli non ne vorrei. In tal caso non farebbe alcuna differenza dal punto di vista affettivo o sessuale. Certo ci sarebbe un grande stupore ma nulla che non possa ricomporsi in qualche giorno. Ora se io fossi in te troverei il modo di dirglielo, è un segreto troppo importante da tenere nascosto. Magari tenterei di avere un perdono preventivo. Del tipo… “C’è una cosa di me che non ti ho mai detto, ma ho il terrore a dirtela perchè ho paura che ti arrabbierai a morte” E lui probabilmete di rassicurerà.

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.