Voci che evocano una Roma vivace e ricca di spirito artistico, gaio, in mostra a Torpignattara dal 3 al 9 giugno 2018.

Tra i tanti eventi che caratterizzeranno la lunga settimana rainbow che ci porterà al Roma Pride 2018, che si terrà sabato 9 giugno, spicca una mostra di Avres, che si terrà a Torpignattara dal 3 al 9 giugno 2018 presso LaRocca Fortezza Culturale
.

Ritratti e pensieri di intellettuali e poeti 
che hanno fatto e fanno ancora la differenza, quelli realizzati dal romano Avres, i cui riferimenti stilistici spaziano da Egon Shiele a Tom of Finland, passando per gli anime giapponesi e la street art.

Voci che evocano una Roma vivace e ricca di spirito artistico, gaio, tra i quali spiccano Mario Mieli, Alfredo Cohen e Marco Sanna, profondamente legati al movimento LGBT italiano e romano, ma anche Dario Bellezza, Pier Paolo Pasolini, Sandro Penna e Amelia Rosselli, poeti che hanno saputo comprendere a pieno e raccontarci la natura complessa della Capitale e della loro epoca.

A tutti loro l’autore ha reso omaggio, per ricordarli ancora una volta, perché hanno fatto la differenza a Roma e in Italia, e soprattutto perché la loro opera continua a essere fondamentale per le nuove generazioni.

 In un gioco di profondi rimandi l’autore si è concentrato sulle loro voci, traducendole in ritratti: uno stile illustrativo e non troppo realistico, influenzato da quella street art che ha contribuito a cambiare molte zone del territorio capitolino, inclusa proprio Tor Pignattara.

Ti suggeriamo anche  Sapienza, manifesti contro il giornalista Marco Pasqua
Marco Sanna 1/6 Marco Sanna
Ritratto Marco Sanna, di Avres
Amelia Rosselli 2/6 Amelia Rosselli
Ritratto Amelia Rosselli, di Avres
Pier Paolo Pasolini e Sandro Penna 3/6 Pier Paolo Pasolini e Sandro Penna
Ritratto Pier Paolo Pasolini e Sandro Penna, di Avres
Mario Mieli 4/6 Mario Mieli
Ritratto Mario Mieli, di Avres
Alfredo Cohen 5/6 Alfredo Cohen
Ritratto Alfredo Cohen, di Avres
Dario Bellezza 6/6 Dario Bellezza
Ritratto di Dario Bellezza, Avres