Brotherhood: da Roma al cinema grazie alla Lucky Red

di

Uscito trionfatore dalla 4° edizione del Festival del film di Roma, il film svedese sui "gay nazisti" ha già trovato una casa di distribuzione per il mercato italiano:...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1535 0

Emozionante, sconvolgente, coinvolgente, passionale, romantico, violento.

E’ uscito trionfatore dalla 4° edizione del Festival Internazionale del film di Roma Brotherhood, film d’esordio di Nicolo Donato che ha raccolto consensi ed applausi all’Auditorium Parco della Musica, battendo in volata il favorittissimo Tra le Nuvole , con il ben più quotato George Clooney protagonista.

Il timore che la pellicola non arrivasse mai in sala, realtà toccata con mano dal film vincitore della scorsa edizione, era tangibile. A renderlo un rischio irrealizzabile la Lucky Red di Andrea Occhipinti, da anni attenta ai titoli a tematica glbtqi. Sarà sempre la Lucky Red, ad esempio, a distribuire in Italia la scandalosa storia d’amore gay tra Jim Carrey ed Ewan McGregor in I Love You Philip Morris.

Ancora sconosciuta l’esatta data d’uscita, anche se non è difficile pronosticare che BrotherHood ("fratellanza" in italiano) possa arrivare nei cinema nostrani non prima del 2010.

Importanti, infine, le parole pronunciate da Fabrizio Marrazzo, Presidente Arcy Gay Roma, che ha voluto così commentare il trionfo dell pellicola: "è una vittoria importante, di un film che racconta una straordinaria storia d’amore, capace di affrontare ogni forma di intolleranza. Anche se inserito in un contesto dove non è accettato, l’amore tra i due protagonisti nasce e si sviluppa. Brotherhood colpisce dritto al centro l’allarmante realtà italiana e i fatti degli ultimi mesi lo rendono attualissimo”. “Questa vittoria, prosegue Marrazzo, parla profondamente di Roma, una città che rifiuta le discriminazioni. Ci auguriamo che venga distribuito in tutte le sale italiane e che lo veda il maggior numero di persone".

Un augurio, quello di Marrazzo, prontamente esaudito da Andrea Occhipinti e dalla Lucky Red.

di Federico Boni

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...