IL MÉNAGE À TROIS SI FA GAY

di

Teatro a Roma. Due spettacoli riflettono sulla "nuova coppia" che... scoppia! Al Tordinona Zannola propone "Happy sex" a tutti e al Parco Tiburtino c'è chi dice "Preferisco la...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1822 0

ROMA – Ma che cosa sta succedendo alla cara vecchia coppia monogama? Eterosessuali e gay convivono ormai nel disordine relazionale, almeno stando a quanto suggeriscono ben due spettacoli in scena nei prosismi giorni a Roma. Al Teatro Tordinona dal 15 marzo Massimo Zannola pone con “Happy sex un curioso interrogativo: Sarà forse il menage a trois la nuova frontiera del sesso? E se le cose stanno così, chi dovrebbe fare cosa e con chi, ma soprattutto quando? Contemporaneamente al Teatro del Parco Tiburtino ci sono tre irrefrenabili soggetti pronti a intrecciare relazioni poligonali: è “Preferisco la ciliegia” di Davide Sirignano con la regia di Gianni Licata.

In “Happy Sex” scritto e diretto da Massimo Zannola: Gaia e Pietro, novelli sposi rifugiati in montagna per consumare la prima notte, ricevono l’inattesa visita di Lucio, caro amico e non solo, che trasformerà la notte in un divertente inferno di equivoci e rivelazioni nascoste.

L’autore Massimo Zannola, dopo il successo della passata stagione con il testo Stiamo come stiamo, si ripropone raccontando in modo accattivante un cambiamento importante del costume di coppia, descrivendo le gioie e i dolori che si nascondono dietro la tanto rincorsa e ambita emancipazione del rapporto.

In una scenografia minimale ma incisiva i tre attori…

continua in seconda pagina^d

In una scenografia minimale ma incisiva i tre attori si muovono con grande armonia mostrando oltre la capacità interpretativa anche quella verve comica che ha già caratterizzato le loro precedenti produzioni. Una brillante commedia sullo stile americano, un puzzle di misteri alla Desperate Housewives e pungente alla maniera di Sex and City, che svela nella forma più ironica “quello che le coppie non dicono” per vivere finalmente per sempre felici e contenti!

Già presentato nello stesso teatro alcune settimane fa, Preferisco la ciliegia si basa su un testo che ha vinto la rassegna La Manica Tagliata nel 2004: marito e moglie abitano accanto a un gay dichiarato, lei ha un debole per il vicino e il suo matrimonio è in crisi fino a quando, con un colpo di genio, non propone di aprire la relazione. Lei, lui e l’altro coinvolti in un rapporto dapprima timido e poi sempre più passionale, apriranno le porte a nuove scoperte: il marito comprenderà che stare a letto con un altro uomo non è poi così spaventoso e il ragazzo omosessuale imparerà ad apprezzare anche la femminilità di lei.

Caratterizzato da una recitazione sopra le righe e da una regia fortemente straniante, Preferisco la ciliegia è uno spettacolo ritmato e accattivante e il testo regala alcuni momenti di sincera ilarità; la caratterizzazione macchiettistica dei personaggi li rende meno vicini e ruba un po’ di godibilità all’azione ma nel complesso il divertimento è assicurato.

^STEATRO DEL PARCO TIBURTINO^s
Via Casal Bruciato, 15 (traversa di via Tiburtina, vicino Portonaccio)
16-17-18-19 marzo 2006 Ore 21.00

^SPREFERISCO LA CILIEGIA^s

Regia Gianni Licata
Interpreti Vincenzo Corigliano, Maria Concetta Liotta, Luca Milesi, Daniel Plat
Testo Davide Sirignano

Info: 06.68807107 – Botteghino 06.43234262 e-mail: preferiscolaciliegia@yahoo.it

^STEATRO TORDINONA^s
via degli Acquasparta 16 (piazza Navona)
Dal 15 al 26 marzo tutti i giorni ore 21.00 dom ore 19.00 lun riposo

^SHAPPY SEX^s

Scritto e diretto da Massimo Zannola
Interpreti Raffaella Appià, Alberto Gambelli, Massimo Zannola

Info: 06.68805890 – ingresso intero 15,00 euro/ ridotto 12,00 euro

Clicca qui per discutere di questo argomento nel forum Salotto culturale.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...