JARMAN COMBATTE CON NOI

Il regista di Blue approda in teatro in "Ho camminato dietro il cielo", per ribadire l’orgoglio omosessuale. E perché i messaggi del cineasta morto di Aids siano riscoperti dalle generazioni future.

Il 20 febbraio 1994, Derek Jarman moriva a 52 anni stroncato dall’Aids. Qualche mese prima aveva lasciato il suo testamento spirituale, il film Blue, uno schermo blu monocromo, solcato e graffiato dal disincantato resoconto della terribile malattia che negli ultimi anni della sua vita lo stava privando della vista, per rendergli un mondo di bagliori indistinti.

Ora la sua esperienza, il suo testamento, diventano uno strumento per combattere il morbo che lo ha ucciso, grazie a Animanera, il gruppo teatrale nato nel 1994 da un progetto di Aldo Cassano, Natascia Curci e Michele Masiero: sono loro, infatti gli autori di "Ho camminato dietro il cielo", primo esperimento teatrale su testi di Derek Jarman tratti dai diari Modern Nature e At your own risk e dai film The Garden e Blue, che sarà presentato giovedì 4 giugno a Biella, all’interno del Festival Effettoserra (h.21.30 Villa Cernigliaro).

Lo spettacolo, allestimento totalmente rinnovato dell’omonimo lavoro realizzato dal gruppo nel 1995 e rappresentato a Milano, Padova, Rimini, Torino, Marghera, Santarcangelo, è stato creato da Animanera nel dicembre del 2001, grazie anche al supporto dell’associazione di sieropositivi "Vivere il tempo" che ha collaborato alla produzione. Per questo motivo, e per gli argomenti trattati, lo spettacolo è stato poi scelto dal Comune di Biella e dal Ministero della Sanità per far parte del progetto di prevenzione contro l’AIDS ContattiPositivi, grazie al quale, in occasione della rappresentazione dello spettacolo, sarà distribuito materiale informativo sulla prevenzione del contagio da Hiv.

L’intento dell’opera è quello di ricomporre "l’archeologia di un’anima", di dimostrare che l’opera, la vita, il rigore etico, la critica feroce, la trasgressione estrema, la necessità di ribadire l’orgoglio omosessuale, la straordinaria purezza dei messaggi di Jarman non si perdono, e possono essere riscoperti dalle generazioni future.

Ti suggeriamo anche  Il principe Harry ritira il premio LGBT in onore di Lady D e la ricorda: "Ha lottato contro omofobia e stigma da HIV"

In scena rivive la denuncia di ogni ghettizzazione, lo strazio per la perdita degli amici colpiti dal male, la testimonianza sull’indifferenza che ha caratterizzato gli anni Ottanta, l’informazione sull’inesorabile avanzamento della malattia, l’ironia e la gioia di essere omosessuale, la dolcezza dell’amore cercato con forza.

In scena, con Aldo Cassano che cura anche la regia, Natascia Curci, Arianna Marano, Michele Masiero, Antonio Spitaleri, che insieme a Lucia Lapolla, Emanuela Bosone, Enzo Aruanno, Antonio Merafina, compongono il gruppo Animanera. Gli attori hanno svolto esperienze con vari artisti e associazioni tra cui: il Living Theatre, Enrique Vargas, Alexandr Grebenkin, Cesar Brie, Pontedera Teatro, Danio Manfredini, Dominique Dupuy. Di cruciale importanza è stata la partecipazione ai progetti teatrali di Senza Sipario: "Randagi", "Puppen in der Gullen" e "Viaggiatori", diretti da Gigi Gherzi e Roberto Corona, realizzati nei centri sociali milanesi. Proprio da questa esperienza parte il percorso di ricerca che si sviluppa e concretizza all’interno dei centri sociali C.S.O.A. Conchetta e Bulk di Milano. Alcuni elementi del gruppo sono anche impegnati in attività teatrali nei carceri e nelle comunità oltre che in corsi di formazione per l’attore.

"Ho camminato dietro il cielo" è già stato presentato al Teatro Villoresi di Monza e alla Palazzina Liberty per il festival Giardini di Xpò. La rappresentazione del 4 luglio è inserita nel programma della IV edizione del Festival EffettoSerra di Sordevolo (Biella) (h.21.30 Villa Cernigliaro), e si svolgerà nello splendido parco di una villa settecentesca

Ti suggeriamo anche  Elton John premiato da Harvard per la sua lotta contro l'Hiv e l'Aids

giovedì 4 luglio, ore 21.30 nel parco di villa Cernigliaro a Biella

^SAnimanera Teatro^s

Ho camminato dietro il cielo

dedicato a Derek Jarman

elaborazione teatrale dai diari e i film di D. Jarman

con Aldo Cassano, Natascia Curci, Arianna Marano, Michele Masiero, Antonio Spitaleri

costumi Lucia Lapolla

luci Beppe Sordi

regia Aldo Cassano