L’arte invade le terme di… Termini!

di

Oltre 1000 metri di centro benessere nel cuore della capitale, con la Prima Collettiva d’Arte in un Centro Termale chiamata a fare impazzire i romani...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1607 0

E’ possibile passare una domenica di assoluto relax, in quella che solitamente è la caotica stazione Termini di Roma?

Assolutamente sì, grazie al Centro Termale Equilibrio, dove potrete trovare un bagno turco a 8 temperature, sauna, idromassaggio e sala relax, massaggi, estetica, parrucchiere e bio bar, il tutto in un luogo estremamente accogliente ed elegante.

Per questa penultima domenica di ottobre, e qui casca la clamorosa novità, il Centro Termale incrocia la strada di Rinassense, per quella che possiamo definire la Prima Collettiva d’Arte in un Centro Termale.

Pittura, musica, fotografia, scultura e video-installazione, dalle ore 18 di oggi, si amalgameranno in un vero e proprio frullato di creatività: concentrata, multiforme, incisiva.

Il nuovo progetto Rinassense nasce con l’obiettivo di stimolare in ogni visitatore un’esperienza sensoriale ed emotiva unica nel suo genere, offrendo un’originale finestra di visibilità agli artisti.

L’arte diventa liberatoria e quindi travolgente. La stimolazione sensoriale che offre l’ambiente termale completerà questa fantastica esperienza. Olfatto, vista, gusto, udito, tatto: i sensi non sono più solamente cinque. Il sesto senso esiste, ed è lasciato alla fervida fantasia dei creativi.

Ogni singola persona è chiamata a partecipare attivamente, ascoltando, gustando, odorando, vedendo e toccando. In due parole: lasciandosi andare. Saranno a disposizione degli ospiti svariati trattamenti, adatti al recupero dell’equilibrio psicofisico: docce calde o ghiacciate, Jacuzzi, saune finlandesi aromatizzate con frizzanti profumazioni, bagno turco e doccia emozionale.

Lasciarsi andare con l’arte ed i piaceri del corpo, per una domenica sera da ricordare.

di Federico Boni

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...