LA FEBBRE OMOEROTICA GIAPPONESE

Una rivista nata apposta. Un convegno previsto per il 26 novembre a Milano. E” esplosa la mania del fumetto giapponese omoerotico. Nel numero Zero di “Cut for G”, la versione hard del manga Slam Dunk, un dossier su “Kizuna” e due romanzi illustrati a puntate. Ecco cosa dicono le due ideatrici.

In occasione dell”annuale Comiconvetion , che si è tenuta a Milano lo scorso settembre , l”Associazione Culturale YSAL ( Yaoi Shounen Ai Lovers , ovvero “amanti dei fumetti giapponesi omoerotici” ) ha tenuto a battesimo una rivista semi professionale di tutto rispetto , che vuole essere un punto di riferimento per il crescente pubblico degli estimatori del genere omoerotico in Italia : “Cut for G” ( dove la “G” ha il triplice significato di “girls”,”gays” e “guys” e pone l”accento sullo spirito “aperto” dell”iniziativa ).

In questo numero “0” potete trovare due fumetti “made in Italy” ( uno con la versione hard del manga “Slam Dunk” e uno totalmente originale ) , un lungo e articolato dossier sul manga “Kizuna” ( che uscirà in Italia a partire da febbraio ) , un intervista al direttore della YAMATO VIDEO (che ha importato in Italia diverso materiale animato a tematica omoerotica ) , un servizio sulla situazione dei manga in Francia e le prime parti di due romanzi illustrati a puntate : “Il Veleno e l”Ambrosia” ( di ambientazione fantasy ) e “Jump Shot” ( ambientato nel mondo della pallacanestro )…Alla rivista è allegata la “Guida al mondo yaoi” : un minidizionario che illustra e spiega in maniera esaustiva la terminologia dell”immaginario omoerotico giapponese , con tanto di elenco delle venticinque testate “a tema” più vendute in Giappone.

Lo stile dei fumetti presentati è ancora acerbo , ma l”obbiettivo di presentare finalmente una rivista semi professionale che affronta a tutto tondo ( e senza censure ) il tema dell”immaginario omoerotico di stampo nipponico è pressochè raggiunto : a riprova del fatto che l”iniziativa è davvero “sentita” ed è il frutto di un impegno genuino , a differenza di tanta pornografia spicciola che mira unicamente ad alleggerire i portafogli del pubblico potenziale.

Abbiamo colto l”occasione per fare qualche domanda a Daniela Chiusa , fondatrice dell”YSAL , e ad Annamaria Baglioni , neo direttrice di “Cut for G”:

1) Ultimamente l”interesse e le iniziative che coinvolgono il mondo degli shounen-ai sembrano essere in crescita…

Daniela : “Senza dubbio. All”inizio , un anno fa , eravamo pochissimi , ma in tempi rapidissimi la nostra mailing-list ( e poi il sito ) ha attirato moltissima gente interessata che non sapeva a chi altro rivolgersi fino a quel momento : e infatti noi volevamo proprio aprire uno spiraglio…Per dare dignità e visibilità a questo immaginario.

Il problema di tanti era proprio uscire allo scoperto : sapere di non essere gli unici ha instaurato un “circolo virtuoso” e così siamo aumentati/e esponenzialmente”.

2) Il mondo gay spesso non offre prodotti così raffinati : secondo voi le opere di questo tipo devono essere considerate essenzialmente dei ” passatempi per ragazze ” o possono contribuire all”arricchimento dell”immaginario omoerotico in senso lato ?

Daniela : “I sentimenti e le passioni sono le stesse a prescindere dal rapporto ( omo o etero) , quanto al sesso il modo di sentirlo o viverlo varia da persona a persona , a prescindere dal partner che predilige , penso che all” arricchimento dell”immaginario omoerotico tutti possono offrire il loro contributo : i prodotti a contenuto omosessuale possono piacere e stimolare anche chi non è gay , anche se tanti si ostinano a negarlo…

Per citare Oscar Wilde : l”unica distinzione che si può fare è sulla qualità dell”opera e non sul suo contenuto”.

Annamaria : “La vera sfida è proprio quella di non ghettizzare il genere…Per esempio : le donne e i gay hanno in comune l”oggetto del desiderio ( oltre che un passato di emarginazione e ingiustizia ) ed è sbagliato dare troppo peso alle generalizzazioni ( questo è per le donne , questo per i gay , ecc…)”!.

Leggi   Mia Martini e la discriminazione di una cantante a cui l'Italia non ha mai chiesto scusa

3) L”YSAL è nato come mailing-list , poi è diventato un associazione a tutti gli effetti , avete aperto un sito e varato “Cut for G” : quali sono i vostri progetti futuri e i vostri obbiettivi?

Daniela : “Presto apriremo un negozio on-line che offrira materiale omoerotico italiano e ne importerà direttamente dal Giappone. Per gli associati , inoltre , offriremo servizi e consulenze ( per esempio a chi volesse visitare il paese del sol levante ). Inoltre promuoviamo incontri e meeting fra appassionati : Annamaria ne sta organizzando uno proprio per novembre…”

Annamaria : “Se tutto va bene domenica 26 novembre alle ore 17,30 , presso la Libreria Babele in Via Nicolao 10 a Milano , si terrà una manifestazione dal titolo “Slash e Shounen Ai , l”amore tra uomini visto dalle donne” con una breve conferenza alla quale saranno presenti professionisti/e del settore fumettistico e sarà possibile sfogliare il materiale messo a disposizione per l”occasione, inoltre nella mattinata dello stesso giorno verrà inaugurata una mostra di tavole originali , che proseguirà fino a data da destinarsi”.

Titolo : “Cut for G”

Numero recensito : 0

A cura dell”Associazione Culturale YSAL

e-mail : cutforg@ysal.it

Costo : £13900

La periodicità è trimestrale.

E” possibile trovare la rivista nelle migliori fumetterie e nelle librerie Babele

Per maggiori informazioni potete consultare il sito www.ysal.it

Novità in libreria: Shonen-Ai Lo strano immaginario erotico delle ragazze nipponiche di Sabucco Veruska. Edizioni Castelvecchi, 160 pagine, L. 16.000.

di Valeriano Elfodiluce

LEGGI ANCHE

Gay life

In arrivo il primo fumetto con protagonista una supereroina trans

Chalice può manifestarsi con la sua identità femminile solo quando indossa il costume. In arrivo a settembre, The Alters, si...

di Redazione | 19 Luglio 2016

Storie

Disney: in sviluppo la storia di Rosarossa, sorella di Biancaneve

"Rose Red" il titolo della pellicola, che rivedrà il classico originale con taglio inedito

di Andrea Semenzato | 2 Aprile 2016

Storie

I Simpsons: coming out in arrivo nel cartone tv più...

C'è poco da dire: i creatori de I Simpsons sono sempre avanti.

di Andrea Semenzato | 21 Marzo 2016