Le Sorelle Marinetti a Marassi in ricordo del Trio Lescano

Il trio, accompagnato da Gianluca De Martini, si esibirà il 24 novembre davanti ai detenuti del carcere di Marassi a Genova. Lo spettacolo ricorderà le persecuzioni naziste contro il Trio Lescano.

Il trio teatrale de Le Sorelle Marinetti, accompagnato dal cantante Gianluca De Martini e da tre musicisti dell’Orchestra Maniscalchi (Christian Schmitz al pianoforte, Paolo Dassi al contrabbasso, Riccardo Tosi alla batteria) organizza una replica del proprio spettacolo "Non ce ne importa niente" ai detenuti del Carcere di Marassi di Genova. Un’occasione non solo per portare musica e teatro dentro le mura del carcere e permettere anche ai dentenuti di goderne, ma anche per ricordare l’arresto al Cinema Teatro Grattacielo di Genova e la traduzione nel carcere di Marassi delle tre sorelle tedesche Leschan, divenute in Italia famose dal 1936 con il nome di Trio Lescano, avvenuto sulla fine dell’autunno del 1943 ad opera delle forze d’occupazione tedesche.

Causa principale dell’arresto erano le origini ebraiche della madre delle tre sorelle Alessandra, Giuditta e Caterinetta, ma la motivazione ufficiale della persecuzione era un’accusa di spionaggio. Secondo l’esercito hitleriano, infatti, le tre sorelle usavano i loro testi per mandare messaggi al nemico, In carcere, a causa della loro dimestichezza con la lingua teutonica, furono costrette a fare da interpreti negli interrogatori cui venivano sottoposti i partigiani da parte delle SS.Lo spettacolo sarà interamente offerto dalla compagnia, che ha deciso per l’occasione di far fronte a tutti i costi necessari a portare sul palco del Marassi la replica, ed è stato possibile grazie alla gentile disponibilità del direttore del carcere, Dott. Salvatore Mazzeo, e al supporto logistico dell’educatore Silvio Rizzo. L’evento è stato organizzato con la collaborazione dei rappresentanti liguri dell’IPA (International Police Association).

Ti suggeriamo anche  Natale Arcobaleno a Milano, una giornata di festa rainbow