Luxuria: “Prima dell’Isola vado in discarica”

di

Debutterà al Todi Arte Festival l'11 settembre con repliche il 12 e 13 settembre 2008, lo spettacolo "Discarica", scritto e diretto da Silvano Spada. Protagonista Vladimir Luxuria.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1250 0

Silvano Spada torna al Todi Arte Festival come regista e autore della sua ultima commedia "Discarica", un testo che affronta i temi delle emarginazioni e dei diversi con l’incontro di una transessuale, un manager licenziato per ristrutturazione d’azienda e giovani che conducono un’esistenza di paradossale ingenuità e cinismo.

Nella parte più drammatica troviamo una Vladimir Luxuria in partenza per l’Isola. Con lei abbiamo parlato di "Discarica".

«Sono contenta, commossa ed entusiasta di questo spettacolo. Sono stata chiamata da Silvano Spada, autore e regista di "Discarica" che mi ha fortemente voluto per la parte.»

Cosa è la discarica del titolo?

Si tratta di una specie di fortezza dove trovano rifugio gli assediati dai benpensanti, dai cosiddetti normali, dai borghesi. Io interpeto Fanny, una transessuale povera, sfrattata che va a vivere inun baracca all’interno della discarica insieme ad altri personaggi

Chi sono?

C’è Lollo, un bambino autistico che ritengo la Madonna mi abbia fatto trovare alla fermata dell’autobus per soddisfare il mio senso di maternità. C’è Andrea )Osvaldo Ruggeri0, un ex manager che ha avuto una crisi in un aeroporto ed è andato a vivere in mezzo ai clocarh dopo aver abbandonato tutto. C’è Marco, un tossicodipendente e la sua ragazza Valeria. Infine c’è una donna anaziana che per un disagio mentale si crede una contessa. Tutti parleremo dei nostri percorsi di vita fino a scoprire che la violenza e l’anormalità stanno fuori dalla discarica dove viviamo. Il finale è amaro. Quello della violenza sulle persone considerate diverse è un tema di scottante attualità, purtroppo.

Titolo: Discarica

Dove: Todi Arte Festival

Quando: 11, 12 e 13 settembre

Info: Associazione Teatro Festival, via Giulia, 16-00186 Roma – Tel/fax 06/6867546

Leggi   Isernia, violenza contro la figlia lesbica
Tutti gli articoli su:
Personaggi:

Commenta l'articolo...