Milano: al via la rassegna di teatro omosex

Parte la V edizione di Liberi Amori Possibili, senza alcun contributo degli enti pubblici, né soldi né patrocinio da parte di Comune o Provincia. Nove spettacoli sul tema dell’omoaffettività

Milano. “È terribile lo stato della cultura a Milano – così ha esordito Corrado D’Elia, direttore artistico della rassegna di teatro omosessuale Liberi Amori Possibili, presentata oggi nei locali del Rhabar – per quanto la giunta comunale voglia far credere il contrario, manca dibattito culturale, chiudono teatri e orchestre e questo atteggiamento è terribile in visione del prossimo Expo. Ma noi teniamo duro. Abbiamo rischiato di non poterla fare quest’anno per il fermo di sette mesi imposto dalla commissione di vigilanza al Teatro Libero, che già da cinque anni ci ospita. Gli enti pubblici non si sono degnati nemmeno di rispondere alle nostre richieste di contributi o patrocinio”.

Malgrado tutto, e grazie alla partecipazione di economica e logistica di Cig Arcigay Milano e altre associazioni e onlus quali Innovazione Culturale e Donne In Rete, la quinta edizione della rassegna si svolgerà al Teatro Libero (via Savona, 10 – Milano) dal 2 al 10 maggio. “Questa rassegna – ha spiegato Marco Mori, presidenti di Arcigay Milano – è un patrimonio per la città, andrebbe valorizzata e resa più centrale. Questa amministrazione non finanzia la cultura, o meglio, ne finanzia solo una parte che ha una visione stereotipata nei confronti dei nostri temi. Per questo noi abbiamo fornito anche quest’anno un appoggio economico e logistico”. “Mantenere questa iniziativa – ha incalzato Rosaria Iardino, presidente di Donne In Rete- significa non darla vinta a chi vorrebbe vederla morire e lottare contro chi dà i soldi solo a un certo tipo di cultura, che noi rispettiamo ma non deve avere l’esclusività dei fondi. Non vogliamo restare in un angolo, vogliamo essere legittimati. La cultura è democrazia. 

Il tema portante di tutti e nove gli spettacoli della rassegna, scelti e selezionati da una rosa di oltre cinquanta proposte,  sarà l’affettività, come si evince anche dal logo usato per il materiale promozionale, i due pesciolini innamorati nella stessa boccia: anche noi siamo coppie. Ogni sera, a margine degli spettacoli ci sarà tutta una serie di eventi culturali, promossi dalla Libreria Babele e condotti da Luca Magli. Interverranno Viola Valentino, Dario Gay, Alan Debevoise, il primo uomo italiano a cimentarsi nel burlesque, lo scrittore Marino Buzzi e il musicista Luca Bonaffini

Ti suggeriamo anche  Milano, imbrattato l'ingresso della libreria rainbow Antigone

Ecco il programma completo: 

2 maggio LunAria

DEATH AND DANCING di Claire Dowie, regia di Mirko Ciotta, con Mirko Ciotta e Paola Giglio

Londra, due Max, un lui e una lei, affrontano impulsivamente i temi della loro sessualità rapportata al vivere e alla società contemporanea. Gay lui, lesbica lei, decidono di amarsi nonostante tutto, rifiutando ogni etichetta e convenzione sociale.

3 maggio Compagnia Divano Occidentale Orientale

CALA ‘A SAUDAGE testo e regia Giuseppe L. Bonifati, con Luigi Tabita, Giuseppe L. Bonifati, fisarmonica Francesca Palombo.

Spettacolo finalista al Premio Kantor 2010, è il sogno di riscatto e libertà di due travestiti, Anna e Beatrice, il sogno di una terra lontana come il Brasile, dove partire alla ricerca di samba e di fortuna. La loro omosessualità, come la loro amicizia, è nata in simbiosi tra i banchi di scuola in una città di provincia, una qualsiasi provincia del Sud, ricettacolo di luoghi comuni e di chiacchiere di paese sugli omosessuali.

EVENTO SPECIALE: Dario Gay incontra il pubblico per presentare il suo ultimo album Ognuno ha tanta storia.

4 maggio Santibriganti Teatro

A NUDO di e con Davide Cùccuru

Due ventenni, Pablo e Abel, complice un lavoro stagionale si incontrano nel 1994, in un Paese volutamente non precisato. Con grande sorpresa di entrambi, nell’isolamento dell’alta montagna, inciampano nel sesso. La scusa? Una birra di troppo. Nell’adolescenza tutto corre, e la passione presto diventa vero amore. Una storia d’amore, due uomini a nudo, soli ad affrontare omofobia e intolleranza. 

EVENTO SPECIALE: reading di Luca Bonaffini, tra narrazione e musica.

5 maggio Tea Story Cat

STORIE DI FUOCO E D’AMORE di e con Silvia Iannazzo con musiche dal vivo di Marco Volpatto

Le storie sono fatte per tutti, adulti e bambini: adulti che amano ascoltare e bambini che vogliono sapere del sesso e della morte, perché da sempre le storie sono fonte di insegnamento per tute le generazioni.Sono storie di fuoco e di amore quelle narrate dall’autrice. Senza il fuoco non ci può essere il coraggio di essere quello che veramente siamo e di vivere la vita che vogliamo.

Ti suggeriamo anche  Milano Fashion Week 2018: ecco i modelli più sexy

6 maggio Massimo Stinco/Noir Desir

MAKING PORN di Ronny Larsen, regia di Massimo Stinco,

con Francesco Mazzei, Simone Guidoni, Leonardo Venturi, Jano Di Gennaro, Andres Suriano, Ilda Fusco

Portato in scena per la prima volta a Chicago nel Luglio del 1995, Making Porn, tratto da una storia vera, ha subito celebrato Ronny Larsen come autore specializzato in opere a sfondo sessuale.Ambientato a San Francisco nei primi anni Ottanta, racconta la storia di sei personaggi coinvolti nell’ industria dei film porno gay. Contiene scene di nudo integrale maschile.

7 maggio Viajes a Marte

MANUALES DE SALIVA di Gema Diaz, Raquel Sanchez e Veronica Cendoya

con Gema Diaz, Veronica Cendoya

con musiche dal vivo di Adele Madau

Spettacolo di teatro-danza e di musica dal vivo in prima nazionale che si propone di tracciare una nuova mappa delle relazioni. La compagnia Viajes A-marte, formata da una coppia lesbica e una donna bisessuale è partita dalla propria esperienza personale di relazione e di famiglia allargata per analizzare ed esprimere con il proprio lavoro l’amore e la fragilità emotiva, gli scontri e gli incontri che regolano oggi le dinamiche relazionali. 

EVENTO SPECIALE: ospite Viola Valentino  incontra il pubblico per presentare Domani è un altro giorno, brano contro l’omofobia. A seguire performance di Boylesque di Alan Debevoise.

8 maggio Le Nuvole Teatro

NON E’ UNA VOGLIA X  di G. Alchieri e R. Favaroni, regia di Gerolamo Alchieri,con Giulia Adami, Alessandro Catalucci, Alberto Querini.

Non è una voglia X è la voglia di essere se stessi fino in fondo, il desiderio dei personaggi di questa storia dolce amara, sospesa tra il passato che non passa e il presente che nasconde un segreto. Dopo cinque anni Andrea non è ancora riuscito ad accettare che la sua storia d’amore con Sara sia finita. Nel frattempo ha conosciuto Dario, il suo nuovo fisioterapista, del quale diventa ben presto amico, tanto da confidargli le sue pene amorose. 

Ti suggeriamo anche  Milano, il 19 maggio i Sentinelli in piazza contro l'omofobia

9 maggio Accademia Il Primo – Compagnia Arnolfo Petri

FESTA DI COMPLEANNO di Angela Matassa e Giovanna Castellano

diretto e interpretato da Arnolfo Petri

Una torta e quaranta candeline sono il pretesto per un viaggio a ritroso nella memoria di Fabrizio, una memoria che ha la voce della madre che gli fa gli auguri, gli stessi che gli faceva da bambino. Da qui inizia il suo racconto fatto delle dolcezze, dei ricordi, ma anche del dolore di cui è stato è protagonista. Il racconto della vita di Fabrizio: il rapporto difficile con suo padre, le incomprensioni, le violenze ma anche le tenerezze mai dichiarate, lo scoprirsi “diverso”, il “mal di vivere.

EVENTO SPECIALE: Marino Buzzi presenta il suo nuovo libro Confessioni di un ragazzo perbene. A seguire performance di Boylesque di Alan Debevoise.

10 maggio Nausika

TUTTI UGUALI progetto e regia di Francesco Botti

con Stella Gori, Matteo Grotti, Andrea Fiori, Leonardo Lambruschini, Eleonora Ciampelli

A partire dalla pubblicazione dell’importante volume: “L’identità sessuale a scuola. Educare alla diversità e prevenire l’omofobia”,(a cura di F. Batini e B. Santoni, edito da Liguori) la Compagnia Nausika ha lavorato per un anno intero sotto la guida del regista Francesco Botti al fine di rappresentare le varie forme e modalità che l’attrazione può assumere. Tutti Uguali è l’atto unico frutto di questa ricerca. La seduzione, l’attaccamento, il bisogno come anticamera dei sentimenti amorosi.

EVENTO SPECIALE: Spettacolo di trasformismo con Luca Magli. A seguire performance di Boylesque di Alan Debevoise

PRENOTAZIONI – ACQUISTI

02-8323126

[email protected]

di Francesco Belais