Natale e Capodanno con i maschioni di Kataklò

Dal stasera, 22 dicembre, e fino al 10 gennaio, al Teatro Vittoria tornano i Kataklò con Play, ovvero uno degli spettacoli più innovativi e visionari del recente panorama teatrale mondiale

Roma – Un Natale ed un Capodanno a teatro. Da stasera, martedì 22 dicembre, e fino al 10 gennaio, al Teatro Vittoria, in Piazza di Santa Maria Liberatrice, 11, torna lo spettacolo Kataclò, ormai ammirato ed applaudito in tutto il mondo.

A dominare la scena sono le discipline sportive dei Giochi Olimpici, supervisionate dal talento creativo di Giulia Staccioli, ex danzatrice dei Momix, che firma la regia e le coreografie dello show, chiamato Play.

La bravura della compagnia, ormai celebre, vede qui reinventare l’immaginario teatrale con un tocco di magia. Nata dall’intuizione e dalla creatività di Giulia Staccioli, Kataklò è la prima compagnia italiana che sperimenta, come ricerca espressiva, la fusione tra la gestualità della danza e la forza atletica della ginnastica. Uno spettacolo a quadri, un’entusiasmante alchimia tra l’energia dirompente del gesto atletico e l’armoniosa intensità della danza. Sono rievocazioni di un passato che ha mantenuto tutta la sua freschezza e la sua forza. Finestre spalancate su di un presente affascinante e sorprendente. L’ironia che traspare è a tratti irriverente ma sempre vivace e accattivante. Il tutto è visto, vissuto e reinterpretato con un tratto coreografico nuovo, che coinvolge e stupisce con un linguaggio semplice e comprensibile oltre ogni confine culturale, linguistico, generazionale.

Corpi atletici e mozzafiato di danzatori che giocano e creano, sfidano e sperimentano. La raffinata colonna sonora, completamente riscritta ed appositamente realizzata dal noto compositore Ajad, crea un filo conduttore musicale saldamente connesso all’immagine, sostenendola e donando ulteriore forza evocativa al travolgente, gioioso entusiasmo di Play.

Ti suggeriamo anche  Sapienza, manifesti contro il giornalista Marco Pasqua

20 quadri coreografici con 8 pazzeschi performer che interpretano, convogliando la propria forza fisica e inanellando una serie di uscite fantasiose e bizzarre incentrate su storie di sport: rugby, box, tennis, nuoto sincronizzato, corsa, bob, ciclismo, sci e calcio

Dal 22 dicembre fino al 10 gennaio, al Teatro Vittoria, in Piazza di Santa Maria Liberatrice, 11, Dai 22 ai 28 euro il prezzo del biglietto.

 

 

di Federico Boni