New York inaugura il primo memoriale dedicato alla comunità LGBT

di

Anche New York ha ora il suo memoriale dedicato alle vittime dell’odio, dell’intolleranza e della violenza.

CONDIVIDI
174 Condivisioni Facebook 174 Twitter Google WhatsApp
1284 0

New York City ha inaugurato il suo primo memoriale LGBTQ.

Il memoriale è stato per la prima volta mostrato al pubblico nell’Hudson River Park, al cospetto del Governatore Andrew Cuomo e di Corey Johnson, primo politico eletto apertamente gay e dichiaratamente sieropositivo di New York.

Il memoriale, ha precisato Cuomo, onora le 49 vittime della strage del Pulse, ad Orlando, nonché “tutte le vittime dell’odio, dell’intolleranza e della violenza”. A creare l’opera, che consiste in nove massi predisposti a cerchio, sei dei quali contrassegnati da un vetro che riflette la luce in diversi colori, l’artista Anthony Goicolea.

Il masso più grande ha incisa una citazione dell’attivista LGBT Audre Lorde, che recita: “La differenza è quella connessione grezza da cui il nostro potere personale è forgiato …”. Intervistato, Giocolea ha così raccontato il suo memoriale: “Tradizionalmente il vetro è qualcosa di delicato e fragile, ma qui è usato per rendere i massi ancora più forti. Le persone che visitano questo memoriale diventeranno parte di esso, in un certo senso. L’idea di avere un ambiente che rifletta chi sei e la tua comunità è particolarmente importante. Un posto che celebra la diversità era necessario nonché il benvenuto, in questo preciso momento storico, e invia un messaggio potente”.

Il memoriale, per chiunque volesse vederlo, si trova sul lungomare di Hudson River Park, tra West 12st Street e Bethune Street.

Leggi   Chiude il Village Voice, storico giornale di New York portavoce delle battaglie LGBT
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...