UN INTRIGO MOLTO GAY

Il ritorno di "Strangers in Paradise", la saga che mixa ironia e sentimento, giallo e poliziesco, senza mai cadere nel banale. Finalmente di nuovo in fumetteria, dopo alcune traversie editoriali.

A volte il mondo dell’editoria italiana agisce in maniera abbastanza strana, e a farne le spese sono i lettori, che da un giorno all’altro si vedono privati dei fumetti che preferiscono senza alcuna ragione apparente. E’ questo il caso di "Strangers in Paradise", il piccolo capolavoro di Terry Moore, la cui pubblicazione italiana si era interrotta con l’ottavo volume (datato ottobre 2000), e che solo ora ha ripreso le pubblicazioni laddove si era fermato.

A quanto pare il contratto che legava questo fumetto alla casa editrice che per prima lo aveva tradotto in Italia era scaduto, e l’asta che ne è seguita si è protratta all’ inverosimile, fino alla vittoria della Lexy che ha riportato nelle fumetterie le avventure di Francine e Katchoo.

Negli ultimi volumi la situazione era andata complicandosi non poco : dopo aver sventato (apparentemente) la minaccia della malavitosa Darcy Parker, Francine e Katchoo avevano deciso di traslocare e ricominciare daccapo la loro vita, ma il passato non si può cancellare… Presto ritorna David (il fratello "buono" di Darcy), che sembra genuinamente interessato a Katchoo, la quale peraltro non riesce a convincere Francine ad avere una storia con lei. Francine, da parte sua, non riesce a dimenticare il suo ex Freddie (tanto da seguirlo alle Hawaii dove deve celebrare le sue nozze con la frivola Casey, una biondina che considera alla stregua di un ripiego), e nel frattempo trova lavoro in un agenzia pubblicitaria dove fa la conoscenza di Rachel, una ragazza amichevole, ma molto ambigua. In realtà Rachel (il cui vero nome è Veronica) è una delle "agenti" di Darcy Parker, che col suo giro di ragazze squillo tesse loschi intrighi politici, e vede in Katchoo un elemento disturbatore su cui riprendere il controllo.

Nel frattempo David inizia a sentirsi "di troppo" e abbandona Katchoo, che per non perdere la sua amicizia decide di andarlo a cercare a Washington, giusto per scoprire che è tornato dalla perfida sorella Darcy e che quest’ultima la rivuole per affidarle il compito di creare uno scandalo onde distogliere l’attenzione dal suo vero piano : fare di Rachel/Veronica la moglie del nuovo presidente degli Stati Uniti !

Fortunatamente Francine riesce a intuire il pericolo incombente, contatta l’ ispettore Welsh (che aveva seguito il loro "caso" tempo prima), e riesce a salvare Katchoo in extremis, mandando a monte i piani di Darcy una volta per tutte (e causandone l’eliminazione fisica ad opera della sua organizzazione malavitosa, per la quale non era altro che un’inconsapevole pedina).

David recide definitivamente i rapporti col suo passato e con la vita di sua sorella, mentre Katchoo inizia ad accettare i sentimenti che questi prova per lei, anche perchè Francine continua ad avere delle inibizioni nei riguardi dell’amica, provocando una serie continua di litigi e rendendo il loro rapporto sempre più teso (soprattutto ora che David è diventato il loro coinquilino). La situazione sembra precipitare quando Katchoo espone a una mostra prestigiosa dei quadri di nudo aventi Francine come soggetto : Francine è sconvolta e torna da sua madre, mentre Katchoo inizia a rassegnarsi e ad accettare la corte di David (che nel frattempo ha ereditato l’immenso patrimonio della sorella, attirando l’interesse di alcuni alti esponenti della malavita). Non passa molto tempo che Francine rivede la sua posizione e torna da Katchoo, ma cupe nubi si profilano all’orizzonte : la malavita è potente, spietata e non perdona, e questo nono volume lo dimostrerà pienamente…

La saga di Terry Moore prosegue mixando ironia, sentimento e poliziesco, sperimentando tecniche narrative diverse e riuscendo a creare un affresco credibile e coinvolgente, senza mai scadere nello scontato e nel deja-vù.

Durante lo sviluppo della narrazione l’autore si è permesso di inserire lunghi flash back sul passato dei personaggi, sequenze relative al presunto futuro delle protagoniste e persino un episodio ispirato alla serie "Xena – Principessa Guerriera", rendendo la sua opera decisamente particolare e fuori dagli schemi, e per questo ancora più valida.

E, a quanto pare, questo è solo l’inizio.

Abbiamo parlato di:
STRANGERS IN PARADISE
Volume quarto – "It’s a good life" – Costo : € 9,30
Volume quinto "Love me tender" – Costo : € 9,30
Volume sesto "Eterne nemiche" – Costo : € 12,39
Volume settimo "High school" – Costo : € 9,30
Volume ottavo "Un rifugio" – Costo : € 12,39
Volume nono – Costo : € 11,36
I volumi fino all’ottavo sono editi da Macchia Nera, il nono dalla Lexy Produzioni, e sono reperibili in tutte le fumetterie.

di Valeriano Elfodiluce