Vignettista australiano paragona i gay ai nazisti

di

L'immagine, da molti ritenuta offensiva, è opera del vignettista Bill Leak.

CONDIVIDI
49 Condivisioni Facebook 49 Twitter Google WhatsApp
3498 1

Un vignettista australiano in queste ore sta scatenando un mare di polemiche paragonando i gay ai nazisti. La vignetta, comparsa sul The Australian di Rupert Murdoch, raffigura gli attivisti gay come delle truppe naziste vestite con l’uniforme arcobaleno.

L’immagine, da molti ritenuta offensiva, è opera del vignettista Bill Leak, e si intitola ‘Waffen – SSM’, quindi con un riferimento diretto alle truppe del partito nazista di Hitler.

La vignetta nasce dal fatto che l’Australia è divisa sull’introduzione del matrimonio omosessuale, e l’autore evidentemente voleva ironizzare sull’aggressività delle associazioni LGBT. Le reazioni sui social alla vignetta non sono state affatto positive. Ma forse la miglior risposta è arrivata da un altro vignettista, David Pope, del quotidiano Canberra Times, il quale ha dato a Leak una lezione mostrando alcuni lavori di Richard Grune, un talentuoso disegnatore gay della Bauhaus School di Weimar, deportato nei campi di concentramento.

 

 

Leggi   Cuba, dopo l'addio dei Castro si avvicina il matrimonio egualitario
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...