Bullizzava un ragazzo gay a scuola. 20 anni dopo gli chiede scusa così

di

Il bullo omofobo delle medie si pente e chiede scusa con un toccante messaggio.

Il bullo omofobo delle medie si pente e chiede scusa con un toccante messaggio.Bullizzava un ragazzo gay a scuola. 20 anni dopo gli chiede scusa cosìFoto 1 - Il bullo omofobo delle medie si pente e chiede scusa con un toccante messaggio.
Bullizzava un ragazzo gay a scuola. 20 anni dopo gli chiede scusa così
Bullizzava un ragazzo gay a scuola. 20 anni dopo gli chiede scusa cosìFoto 2 - Il bullo omofobo delle medie si pente e chiede scusa con un toccante messaggio.
Bullizzava un ragazzo gay a scuola. 20 anni dopo gli chiede scusa così
Bullizzava un ragazzo gay a scuola. 20 anni dopo gli chiede scusa cosìFoto 3 - Il bullo omofobo delle medie si pente e chiede scusa con un toccante messaggio.
Bullizzava un ragazzo gay a scuola. 20 anni dopo gli chiede scusa così
Bullizzava un ragazzo gay a scuola. 20 anni dopo gli chiede scusa cosìFoto 4 - Il bullo omofobo delle medie si pente e chiede scusa con un toccante messaggio.
Bullizzava un ragazzo gay a scuola. 20 anni dopo gli chiede scusa così
    CONDIVIDI
    Facebook Twitter Google WhatsApp
    25815 2

    Sono passati 20 anni da quando ChadMichael Morrisette, protagonista di questa vicenda, ha lasciato le medie. Ma ricorda ancora bene quegli anni: la paura dei bulli, la necessità di essere sempre accompagnato da una persona adulta negli spostamenti in corridoio. Insultato perchè basso, insultato perché gay: per ChadMichael il periodo della scuola è stato un inferno.
    Oggi, dopo tutti questi anni, sono cambiate molte cose nella sua vita: è un adulto e ha una carriera di successo a Los Angeles. Qualche giorno fa, però, è accaduto qualcosa che mai si sarebbe immaginato: un messaggio di scuse da uno dei ragazzi che in passato lo avevano bullizzato.

    “Hey Chad,
    recentemente stavo parlando con mia figlia di 10 anni riguardo al bullismo. Mi ha chiesto se avessi mai bullato qualcuno e tristemente ho dovuto dire “sì”. Ciò che è mi tornato alla mente è stato quanto schifoso e squallido sia stato nei tuoi confronti quando eravamo alle medie. Vorrei scusarmi. Se vivessimo nello stesso Stato vorrei scusarmi di persona. Non so nemmeno se ti ricordi di me, ma io sì e mi dispiace.”

    Scuse accettate
    Non è mancata la risposta di ChadMichael.

    “Sono un po’ commosso da queste parole. Grazie e accetto le tue scuse. In 20 anni tu sei l’unica persona che si è scusata per essere stato un bullo con me quando ero più giovane. Spero tu possa orgogliosamente dire a tua figlia che ti sei anche scusato per questo, e abbiamo fatto la pace. È incredibile come 20 anni e i figli possano farci tutto questo, no?
    Grazie ancora e spero tu possa alzarti in piedi ogni volta che ti troverai di fronte al bullismo. Buona giornata
    ChadMichael”

    Grazie. – ha replicato l’ex-bullo – Il tuo perdono significa molto più di quanto tu possa immaginare e spero di non essere l’ultimo a chiedere il perdono da te.
    Ciao!

    [Nelle immagini: la conversazione originale e una fotografia di ChadMichael Morrisette]
    Tutti gli articoli su:

    Commenta l'articolo...