Anche quest’anno il motore di ricerca ha nascosto un piccolo omaggio al mese dei Pride.

Anche quest’anno Google celebra il mese dell’orgoglio. L’azienda, che in più occasioni ha è espresso sostiegno alla comunità lgbt, ha inserito all’interno del motore di ricerca un piccolo easter egg.
Come scovarlo? È semplicissimo: è sufficiente digitare parole come “gay”, “transessuale”, “lesbica” o “bisessuale” per far apparirlo apparire.

Perché giugno è “il mese dell’orgoglio”?
Tutto è iniziato a New York il 28 giugno 1969. Quella sera, a seguito dell’ennesimo blitz della polizia nei locali frequentati dalla comunità lgbt, scoppiò una violenta rivolta contro i soprusi dell’autorità. Il locale da cui tutto ebbe inizio si chiamava Stonewall e da qui deriva il nome “Moti di Stonewall”.
Quell’episodio è divenuto il simbolo l’inizio delle lotte per l’uguaglianza: nasce così il movimento LGBT.
Ancora oggi giugno è considerato il mese dell’orgoglio ed è in questo periodo che hanno luogo buona parte dei Pride nel mondo.

Google celebra il mese dell'orgoglio con un Easter egg 1/1 Google celebra il mese dell'orgoglio con un Easter egg
Foto 1 - Anche quest'anno il motore di ricerca ha nascosto un piccolo omaggio al mese dei Pride.