Tyler Henry: il gay che sarà il volto di “Hollywood Medium”

di

Il sensitivo, sexy biondino e gay, è apparso già in un episodio di 'Keeping Up With The Kardashians' e da Gennaio avrà un suo show.

Il sensitivo, sexy biondino e gay, è apparso già in un episodio di 'Keeping Up With The Kardashians' e da Gennaio avrà un suo show.Tyler Henry: il gay che sarà il volto di "Hollywood Medium"Foto 1 - Il sensitivo, sexy biondino e gay, è apparso già in un episodio di 'Keeping Up With The Kardashians' e da Gennaio avrà un suo show.
tyler_henry_hollywood_medium_gay
Tyler Henry: il gay che sarà il volto di "Hollywood Medium"Foto 2 - Il sensitivo, sexy biondino e gay, è apparso già in un episodio di 'Keeping Up With The Kardashians' e da Gennaio avrà un suo show.
tyler_henry_hollywood_medium_gay
Tyler Henry: il gay che sarà il volto di "Hollywood Medium"Foto 3 - Il sensitivo, sexy biondino e gay, è apparso già in un episodio di 'Keeping Up With The Kardashians' e da Gennaio avrà un suo show.
tyler_henry_hollywood_medium_gay
Tyler Henry: il gay che sarà il volto di "Hollywood Medium"Foto 4 - Il sensitivo, sexy biondino e gay, è apparso già in un episodio di 'Keeping Up With The Kardashians' e da Gennaio avrà un suo show.
tyler_henry_hollywood_medium_gay
Tyler Henry: il gay che sarà il volto di "Hollywood Medium"Foto 5 - Il sensitivo, sexy biondino e gay, è apparso già in un episodio di 'Keeping Up With The Kardashians' e da Gennaio avrà un suo show.
tyler_henry_hollywood_medium_gay
Tyler Henry: il gay che sarà il volto di "Hollywood Medium"Foto 6 - Il sensitivo, sexy biondino e gay, è apparso già in un episodio di 'Keeping Up With The Kardashians' e da Gennaio avrà un suo show.
tyler_henry_hollywood_medium_gay
Tyler Henry: il gay che sarà il volto di "Hollywood Medium"Foto 7 - Il sensitivo, sexy biondino e gay, è apparso già in un episodio di 'Keeping Up With The Kardashians' e da Gennaio avrà un suo show.
tyler_henry_hollywood_medium_gay
Tyler Henry: il gay che sarà il volto di "Hollywood Medium"Foto 8 - Il sensitivo, sexy biondino e gay, è apparso già in un episodio di 'Keeping Up With The Kardashians' e da Gennaio avrà un suo show.
tyler_henry_hollywood_medium_gay
    CONDIVIDI
    Facebook Twitter Google WhatsApp
    9460 0

    Il 24 Gennaio E! Entertainment lancerà “Hollywood Medium, un nuovo programma che porterà un giovane medium a cercare e scovare connessioni tra le star di Hollywood e i cari estinti. Lui si chiama Tyler Henry è un sensitivo, è un sexy biondino ed è anche gay!

    Tyler Henry è già apparso in un episodio di Keeping Up With The Kardashians, quindi si è già fatto notare dal pubblico, ma da Gennaio avrà un suo show.

    Nella prima stagione di “Hollywood Medium”, che sarà composta da 8 episodi, appariranno star come NeNe Leakes, Amber Rose, Monica Potter, Jaime Pressly, Margaret Cho, Michael Sam, Bella Thorne, Boy George, Snooki, Ross Matthews ed altri.

    In un’interessantissima intervista per Out, il 20enne Tyler Henry ha parlato del suo passato, del suo show, del suo dono e di come sia essere medium e gay, il suo coming out e molto altro.

    Ecco l’intervista a Tyler Henry, il sensitivo gay.

    Come ti sta trattando Los Angeles e quali sono stati gli aspetti più duri riguardo il trasferimento e il tuo lavoro in “Hollywood Medium“?

    L’esperienza è stata intensa, totalmente. E’ incredibile lavorare come medium a L.A. ma anche per me medesimo, come persona. Mi ha aiutato a crescere e a vivere la mia diversità in un ambiente decisamente più aperto. Trasferirsi da una piccola città a Los Angeles è stato incredibile, uno shock culturale ed urbano. Devo sinceramente ancora abituarmi, come ad esempio vivere in palazzi. Dove stavo io c’era solo la mia piccola casa in mezzo al nulla. Questione di abitudine.

    Pensavi, onestamente, di riuscire a farci una carriera sul tuo dono?

    Diciamo che in qualche modo credevo che ci sarei riuscito. Dopo scuola ho studiato per fare l’infermiere in un’ospizio, quindi la mia vena altruistica c’è sempre stata ed è li che ho approfondito il dono, riportando messaggi.

    Qual è stato il salto da infermiere a medium televisivo?

    L’infermiere era qualcosa di programmato ma del resto no. Un altro medium mi ha detto che avrei avuto questa carriera, pensate! Ero a scuola in quel periodo e mi feci leggere il futuro da una donna che mi disse che a 19 anni avrei iniziato a filmare il mio show televisivo. Non ero sicuro nè se crederci nè se non crederci, più che altro non capivo come sarebbe mai potuto succedere…e invece è successo.

    Quale fu il primo segno del tuo dono?

    Durante la mia infanzia ci sono stati segnali ma il primo vero segno indiscutibile fu a 10 anni, quando mia nonna era malata di cancro. Una notte mi sono svegliato ed ero sicuro che sarebbe morta. Non potevo spiegarlo ma sapevo che era cosi’. Ho detto a mia madre: “Dobbiamo dirle addio, dobbiamo andare”. Non ne abbiamo avuto il tempo però, perchè prima che potessimo prepararci abbiamo avuto la chiamata che ha confermato la sua morte. Non era un vero dono all’inizio, erano solo sensazioni che poi si verificavano puntualmente.

    Come si è evoluta la tua abilità?

    E’ stato un processo di ripetizione e pratica. Più facevo letture più interagivo con persone e più sviluppavo la capacità di ricevere messaggi su ciò che vedevo. Ho imparato il processo pian piano sempre più velocemente. Più iniziavo ad entrare in confidenza con le mie abilità più ottenevo risultati precisi ed elaborati.

    Come ti prepari per una lettura?

    Di solito circa un’ora prima mi dedico alla meditazione. A volte, prima di vedere la persona alla quale dovrò fare una lettura, so già chi è e dettagli su lei/lui e cosa vuole sapere. Il mio scopo è di affinare sempre di più l’intuizione prima che avvenga.

    Qual è stata la lettura più emozionante e sconvolgente che hai mai fatto?

    Ogni lettura è incredibilmente emozionante, specie con madri che hanno perso i loro figli. Quando riesco a mettere in contatto i due mondi ed essere davvero in grado di curare e toccare queste vite, ecco che qui mi realizzo. Il mio obiettivo principale ora è cercare di lavorare sui genitori che hanno perso i figli per suicidio. E’ una materia enorme, difficile, ed è qualcosa che merita di essere trattata molto di più. Oltre ad essere sensitivo sono anche un’attivista, e ciò che amo è creare un legame, cercare di conversare, capire, ascoltare.

    Il tuo dono è mai stato criticato o ti è mai stato detto di provare le tue abilità?

    Un sacco di gente vuole la prova del mio dono, e soprattutto, a livello personale, che i loro amati stiano bene. Alcune persone vengono da me con una mentalità del “provami cosa sai fare” ed altri, invece, con apertura. In realtà capisco entrambi gli atteggiamenti ed è giusto avere un sanno e spiccato scetticismo, io stesso lo sono come persone. Cerco di fornire informazioni che non si potrebbero mai googlare o trovare online, scherzi fra persone oppure sentimentalismi o cose estremamente intime e personali, cosi da non lasciare dubbi.

    Guarda una storia
    d'amore Viennese.

    CONTINUA A LEGGERE...

    Tutti gli articoli su:

    Commenta l'articolo...