Come nascono i butt plug? Ecco quando a fine ‘800 venivano venduti come cura miracolosa per la pazzia

di

Vennero ritirati dal commercio quasi 50 anni dopo: nessuno però ne aveva denunciato l'inefficacia...

CONDIVIDI
101 Condivisioni Facebook 101 Twitter Google WhatsApp
24736 0

Venduti sotto il nome di “dilatatori rettali di Dottor Young” (probabilmente uno pseudonimo, come era in voga all’epoca), i primi butt plug vennero prodotti già nel 1800: essendo qualsiasi pratica anale proibita per le leggi contro la sodomia, i particolari aggeggi venivano venduti per stretto uso medico, al solo scopo di “guarire” da alcune malattie.

butt-plugs1

I primi esemplari di dilatatori anali, recentemente riportati alla luce, erano molto simili a quelli odierni: realizzati in una sostanza semi morbida o in metallo, venivano venduti in paia da 4, in un vario range di dimensioni, per ogni gusto. In una pubblicazione specialistica del 1893 si legge che venivano usati per curare vari disagi, dalla costipazione alle emorroidi, passando addirittura per la pazzia: “il 75% delle persone ritenute pazze guariscono in sole poche settimane“, recita uno slogan.

d8e1ed9865d69b88ff9145b1eba72d8c

Il dispositivo divenne popolare grazie alla politica sugli attrezzi medici, molto permissiva all’epoca; solo nel 1938, col Federal Food Drugs and Cosmetics Act, venne regolamentata la vendita di molti prodotti, tra cui il dilatatore anale: le vendite calarono drasticamente fino al 1940, anno in cui il dilatatore di Dr. Young venne ritirato dal commercio attraverso un ordine restrittivo. Le motivazioni erano le seguenti: “il dilatatore è pericoloso per la salute se usato con la frequenza e la durata prescritta; la pubblicità del prodotto è falsa riguardo all’efficacia nel trattamento delle condizioni sopraindicate“. Alcune delle condizioni di cui parlava il provvedimento erano le seguenti:

Il dilatatore è un semplice e conveniente trattamento per ottenere risultati permanenti e soddisfacenti nella cura delle emorroidi e della regolarità intestinale; provoca un naturale e regolare movimento nell’intestino raggiungendo la causa della costipazione, controllando e rilassando i muscoli della zona; aiuta a dormire meglio e a curare tutte le conseguenze del sonno disturbato, tra cui anemia e mal di testa.

Nell’ordine restrittivo della corte, datato 6 dicembre 1940, si leggono anche le istruzioni che Dr. Young dava ai suoi pazienti: iniziare dal dilatatore più piccolo, utilizzarlo per almeno mezz’ora, e poi passare a quello più grande con cautela.

L’ordine restrittivo conclude: “Ad oggi, nessuna lamentela, denuncia o condanna riguardo all’assenza di benefici è stata riportata; nonostante ciò, si ordina che gli esemplari rimasti in commercio vengano immediatamente ritirati“.

fonte: PinkNews

LEGGI ANCHE: Fenomenologia dell’analità, da cosa nasce la mortificazione dell’ano? > >

schermata-2016-10-25-alle-15-19-52

 

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...