I Daddy: la categoria “anziana” della comunità LGBT+

di

Esperienza e aria vissuta: ecco come riconoscere gli over50 della comunità.

daddy
CONDIVIDI
170 Condivisioni Facebook 170 Twitter Google WhatsApp
1176 5

La comunità LGBT+ soddisfa tutti, nessuno escluso. Ti piacciono i più giovani? I twink sono la tua tipologia preferita. Ami i muscoli? C’è la categoria dedicata anche a loro! E per chi ama i capelli brizzolati e l’esperienza? Ci sono i daddy!

Ma chi sono gli “anziani” della comunità omosessuale? Generalmente, i daddy sono uomini dai 40 anni in su, con esperienza nel mondo gay, un buon lavoro, un’auto propria, una casa e un conto in banca. Ad attirare gli amanti di questa categoria sarà lo sguardo profondo, di chi ha già visto tutto (o quasi) della vita. E che ha provato di tutto! Per determinare un daddy il requisito fondamentale è l’età e il fascino, mentre il fisico o altre caratteristiche non contano. Solitamente, un uomo di questa categoria è molto affascinante, e anche se non è un requisito obbligatorio presenta anche un fisico asciutto o atletico. Attirati dai ragazzi più giovani, intorno ai 20 anni, sono soprattutto dominanti e in alcuni casi sostentano il proprio compagno. La differenza d’età non deve essere però intesa come un mero rapporto sessuale in cambio di qualche regalo (i cosiddetti generosi), poiché nella coppia si instaura anche un vero e proprio rapporto. Non necessariamente il compagno del daddy deve essere molto più giovane di lui. 

Il daddy del mondo dello spettacolo

George Clooney. Chi meglio di lui può rappresentare la categoria dei daddy? I 40 canonici per rientrare nella tipologia li ha già superati da 17 anni (quest’anno ne ha compiuti 57), e grazie al suo sguardo affascinante, quei capelli brizzolati da far invidia a tutti gli over 50 e la sua forma fisica è il sogno degli amanti del genere, ampliato forse anche dalle voci che circolavano sulla sua presunta omosessualità.

Nominata come persona più sexy del mondo da People, ha allo storico un premio Oscar, due Golden Globe e 5 relazioni, dal 2014 è sposato con a Amal Alamuddin, un’avvocatessa di origine libanese.

Leggi   I muscle: gli amanti della palestra dell'universo gay
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...

Commenta l'articolo...

5 comments

  1. Giulio Rispondi

    Mio Dio che schifo !
    Ultimo stadio : un “uomo” affascinato da un altro “uomo” dominante che lo incula.
    lo incula con fascino ( sigh! ) e conto in banca
    Ultimo stadio
    Ultimo stadio dell’umanità

    1. Monsi67 Rispondi

      Ma sei ancora qui?? Ma allora ci provi gusto… confessa
      Ultimo stadio dell’umanità qui sei tu, e la tua ignobile omofobia

      1. Giulio Rispondi

        Non so se hai letto quello che hanno scritto : qui si parla di ragazzi corrotti e pervertiti per sempre da “uomini” più grandi che glielo mettono nel culo !!!
        Se ti sembra che debba essere questa la fine di un UOMO !!!!!

        1. Monsi67 Rispondi

          Dai Giulio non fare il geloso, magari ce n’è anche per te!! Poi magari ci prendi gusto ah ah ah

  2. Giulio Rispondi

    Qui si parla di ragazzi corrotti e pervertiti per sempre da “uomini” più grandi che glielo mettono nel culo !!!
    Se vi sembra che debba essere questa la fine di un UOMO !!!!!
    Mio Dio che schifo !
    Ultimo stadio : un “uomo” affascinato da un altro “uomo” dominante che lo incula.lo incula con fascino ( sigh! ) e conto in banca
    Ultimo stadio