Dexter Mayfield, il modello per taglie ‘large’ che sta conquistando le passerelle

E’ il primo modello di sesso maschile a sfidare le discriminazioni, sfilando e ballando.

Dexter Mayfield ha iniziato la sua carriera nel mondo della moda nel 2015, quando ha sfilato alla Style Fashion Week di Los Angeles. Primo modello per taglie forti, ha incantato i presenti per le sue movenze, mentre passeggiava lungo la passerella assieme a colleghi alti e dal fisico perfetto, indossando gli abiti dei grandi stilisti. In quell’occasione, è uscito sotto i riflettori agitato e nervoso, ma in pochi secondi è apparso sicuro di sé. E deciso come i professionisti che entravano e uscivano in continuazione dal palco. Ha mostrato le importanti forme, abbattendo ogni pregiudizio e discriminazioni sulla sua taglia.

Non è la prima volta che si esibisce su un palco. Difatti, Dexter Mayfield è conosciuto per le sue doti di ballerino che hanno attirato diverse cantanti, tra cui Katy Perry e Jennifer Lopez, che lo hanno voluto nel loro corpo di ballo. “Dopo quella sfilata, la seconda che ho finito, è stata una sensazione familiare di gioia e felicità che provo dopo aver mostrato il mio talento” ha spiegato. “È una sensazione fantastica e penso che sia solo parte dell’intero essere un artista“. Prima di lui, solo tre modelle avevano deciso di sfilare, pur non rispettando il peso forma che devono assolutamente mantenere per lavorare nel mondo della moda: Ashley Graham, Iskra Lawrence e Tess Holiday.

La mission di Dexter Mayfield

Dexter fa questo lavoro perché lo adora, e dalla sua prima sfilata ne sono seguite molte altre. Nel 2016 ha indossato i vestiti del brand Marco Marco, è apparso sulla copertina di Hardy ed è stato il testimonial di molte campagne pubblicitarie, oltre che attore in diversi film. Ma ha deciso di continuare la sua carriera per una ragione: dimostrare che la passerella e il mondo della moda non guarda solo a corpi muscolosi o donne dal fisico magro e formose. Dexter vuole che le taglie large siano presenti in tutti i grandi magazzini, e disponibili per tutte le marche di vestiti.

Vuole che la sua forma sia presente anche nei manichini, vuole apparire nelle pubblicità. “Abbiamo bisogno di essere là fuori sui cartelloni pubblicitari. Penso che in questo modo, tanti altri giovani saranno fiduciosi in se stessi e felici come la persona che sono io“. Ha continuato parlando del suo sogno: “Voglio fare acquisti come tutti gli altri. Voglio arrivare ad un punto in cui non è raro vedere un tizio di taglia più grande su una passerella“.