Le domande degli etero quando scoprono che un loro amico è gay

Ne conoscete altre da aggiungere alla lista?

Stereotipi, battutine stupide, domande quasi imbarazzanti… quando fai coming out con gli amici, scattano subito le domande più ovvie. Le ragazze saranno contente di avere “l’amico gay“, i ragazzi saranno pronti a camminare raso al muro per evitare spiacevoli incontri. Di cose come queste, si sa, la comunità LGBT è piena.

Ecco le domande e gli stereotipi che almeno una volta ci hanno rivolto. Ne abbiamo selezionato 10, ne conosci altre?

La top ten delle domande

  1. Chi fa la donna nella coppia?

    Domanda che sarà capitata almeno una volta nella vita. Gli etero gay-friendly alle prime armi, senza cattiveria, non riescono a concepire una coppia formata da due ragazzi o due ragazze, e quindi salta fuori il quesito. Mantenendo la calma, sarà facile spiegare che non ci sono queste differenze in una coppia LGBT, nonostante uno dei due talvolta sia più effemminato rispetto all’altro. In ogni caso, no: nessuno dei due fa la donna.
  2. Ti presento mio cugino gay così vi mettete insieme!

    Non siamo degli animali che al primo simile che passa ci buttiamo a capofitto. Difatti, se anche il nostro amico gay-friendly dell’ultima ora sta cercando di essere gentile accoppiandoci con il cugino, che sia per una botta e via o per qualcosa di più duraturo, non guardiamo solo il lato B (o altro, dipende dai gusti).
  3. Ma dovrò camminare raso al muro con te vicino?

    Domanda che dovrebbe far ridere, ma in realtà è alquanto offensiva. Qui si dovrà perdere un po’ di tempo a spiegare che esistono due ruoli: l’attivo e il passivo (e se volete complicarvi la vita, il versatile). Solo per il fatto che io sia gay e tu un uomo, non significa che voglia avere un rapporto con te. Lascia pure a casa le mutande di ghisa.
  4. Ma non sembri gay!

    Non va bene così, sei troppo poco gay! Devi essere più gay!” Purtroppo si, succede anche questo. Se non hai gli atteggiamenti stereotipati del gay favoloso, con la borsetta di Louis Vuitton e se non sei vestito con gli abiti dell’ultima sfilata di moda a Milano, sei sicuro di essere realmente gay? Anche qui, dopo qualche esercizio di yoga, sarà meglio spiegare al curioso etero che non tutti i gay vestono Dolce&Gabbana, che non conoscono tutte le canzoni di Madonna e Lady Gaga e che non vanno in discoteca ogni sabato sera con un partner diverso.
  5. Controlla questo ragazzo su Facebook e dimmi se è gay

    Brutta notizia: non a tutti funziona il gay radar. Da una foto non capiamo se un ragazzo è omosessuale. E per gli etero: identificare come gay un ragazzo palesemente omosessuale non fa di voi degli esperti in materia con radar incorporato. Con alcuni è difficile capirlo dal vivo, figurarsi in foto!
  6. Andiamo a fare shopping insieme!

    Si sa, l’amico gay è quello con cui andare a fare shopping. Quindi, questa è una di quelle domande (o ordini categorici) che avrete sicuramente sentito rivolgervi. Ma anche qui, purtroppo, torna lo stereotipo. Ad uscire con borse piene di vestiti dopo aver svaligiato metà boutique sarà un ragazzo gay su un milione.
  7. Ma le donne non ti eccitano neanche un po’?

    Se mi eccitano le donne, allora sono etero o bisessuale. Se ho detto che sono gay è perché mi piacciono i ragazzi. E se iniziano a parlarti delle parti intime femminili per farti capire cosa ti stai perdendo…. allora è un caso disperato.
  8. Quindi ti metti il rossetto e ti trucchi?

    Ci sono uomini etero che non escono di casa se prima non si sono messi la crema idratante o che vanno dall’estetista ogni settimana a sistemarsi le sopracciglia. Lasciamo perdere la domanda eh?
  9. Ma secondo me tu sei bisex. Sei stato con delle donne!

    C’è questa convinzione che bisessuale sia “meglio” di omosessuale, se poi hai avuto una ragazza… sei bisex al 100%. Ci sono persone che scoprono di essere gay a 50 anni, altri a 18, altri ancora reprimono la loro sessualità per tutta la vita. Se una persona è gay, è gay. Stop.
  10. Però che spreco, dai!

    Gay all’ascolto: consideratelo un complimento! Se una ragazza reagisce così dopo il vostro coming out, significa che era cotta di voi! Purtroppo però, sei di un’altra parrocchia!
Ti suggeriamo anche  Fa coming out con il fratellino di 5 anni: la reazione è super

Tutte le Gif sono state prese da Giphy