Storia di un amore asessuale: amare senza rapporti sessuali è possibile

Steve e Thom saranno presto sposi. Ma è davvero necessario avere rapporti sessuali per essere felici?

Steve Winter e Thom Grey sono due ragazzi gay. Si stanno preparando al loro matrimonio, ma c’è una cosa che li differenzia da tutte le altre coppie omosessuali. Difatti, Steve e Thom non praticano sesso. Nessun problema medico o culturale. Sono semplicemente due ragazzi asessuali. Nulla di strano, anzi. Non si tratta di astinenza sessuale, che è completamente una cosa diversa. Alcuni studi lo definiscono un vero e proprio “orientamento sessuale”. Altri studi invece parlano dell’asessualità come proprio la mancanza di un orientamento specifico. L’1% della popolazione mondiale è asessuale. Steve e Thom sono due di quell’1%.

Per la maggior parte di noi vivere e portare avanti una relazione sentimentale senza avere anche rapporti sessuali è impensabile. Ma la relazione asessuale esiste, e non per questo è meno importante rispetto a un’unione ch prevede anche il sesso. O l’amore, inteso sempre come rapporto. I sentimenti, il vivere assieme, il portare avanti una relazione stabile e anche i litigi sono punti comuni a tutte le coppie, anche quelle asex.

La storia d’amore asessuale tra Steve e Thom

Steve ha scoperto l’asessualità qualche anno fa, quando aveva 31 anni. E ha capito di esserlo anche lui. Solo in quel momento ha realizzato il perché non gli interessasse assolutamente avere rapporti sessuali. Non aveva intenzione di penetrare o di ricevere, così come di fare altre pratiche che riguardassero il sesso.

Ti suggeriamo anche  Asessualità: ecco quanti americani LBGT+ ci si identificano

La storia di Thom è più o meno simile a quella del suo compagno. A 21 anni ha capito di essere asex, ma prima aveva avuto dei rapporti sessuali con dei ragazzi. Solo ora, a 26 anni, ha capito perché erano stati tutti disastrosi.

Tra 75 milioni di persone, Steve e Thom si sono trovati e si sono innamorati, portando avanti una relazione stabile identificandosi loro stessi come “omosessuali asessuali”. Provano cioè attrazione sentimentale per persone dello stesso sesso, ma quei sentimenti non prevedono anche il sesso. E Thom si chiede: “Promuoviamo il fatto che si può fare sesso senza amore. Quindi perché non amare senza sesso?

3 commenti su “Storia di un amore asessuale: amare senza rapporti sessuali è possibile

  1. Qualcuno ha detto che l’amicizia è amore senza sesso.
    Il Genere Umano sta creando troppe categorie , troppe personalizzazioni e troppe particolarità per non estinguersi tra non molto. I.M.H.O.

  2. Fino a poco tempo fa il genere umano ha creato le sole categorie maschio, femmina e per tutto il resto c’era l’etichetta di patologia. Forse era meglio così? Grazie al cielo oggi ci sono categorie e personalizzazioni che riflettono il senso di identità delle persone. Per quanto riguarda l’estinzione, io mi preoccuperei di più del cambiamento climatico.

    1. Oggi che , come tu scrivi ” grazie al cielo ” l’etichetta di patologia – nei Paesi Civili almeno e non in quelli teocratici – non esiste più al di fuori del sesso binario , si classificano sette miliardi di sfaccettature . Alla nascita e sul tavolo anatomico , purtroppo , i caratteri sessuali esterni biologici sono binari, tranne qualche caso di ermafroditismo ( patologico ) .
      Le legittime preferenze sessuali sono , queste si , tante quanti sono gli esseri umani.

Lascia un commento