I per INTERSEXUAL: ecco cos’è l’intersessualità

di

Cosa sapete riguardo l'intersessualità? Probabilmente non abbastanza, quindi perchè non cogliere l'occasione e impararlo assieme?

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
6307 2

La comunità LGBT è sempre più folta e variegata, ma spesso le definizioni che sentiamo sono solo delle revisioni di termini precedentemente conosciuti. Alla sigla originale LGBT si è aggiunta anche una I che sta per INTERSEXUAL. Ma sappiamo davvero cosa voglia dire?

Ecco, quindi, i due youtuber Ric e Fra, che hanno aperto da poco il loro canale youtube, che provano a capire e a spiegare l’intersessualità.

Ric e Fra sono due ragazzi italiani, sposati (ovviamente all’estero), e trattano prevalentemente di argomenti legati alla comunità LGBTQI. Il canale è in inglese, ma per ogni video sono disponibili dei sottotitoli, in maniera che chiunque possa capire e seguire i loro discorsi.

Fateci sapere cosa pensate del video e della tematica lasciandoci un commento.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...

Commenta l'articolo...

2 comments

  1. Intersessualità: il regista Alex Butler racconta com'è | Gay.it Rispondi

    […] parla molto poco dell’intersessualità, la condizione per la quale i cromosomi sessuali, i genitali e/o i caratteri sessuali secondari […]

  2. La modella Hanne Gaby Odiele rivela: "Sono intersessuale, basta con i tabù" - Gay.it Rispondi

    […] L’intersessualità è la condizione per la quale i cromosomi sessuali, i genitali e/o i caratteri sessuali secondari non sono definibili come esclusivamente maschili o femminili: nel caso di Odiele, la medicina parla di malattia, in particolare della sindrome di Morris o femminilizzazione testicolare. “Avviene un’interruzione dello sviluppo dell’apparato riproduttivo nel feto: chi ne soffre presenta cromosomi sessuali maschili (XY) e sviluppa i testicoli embrionali che iniziano a produrre ormoni; questi ultimi però non sono in grado di completare lo sviluppo dei caratteri maschili a causa di una rara insensibilità dei tessuti fetali agli androgeni. Di conseguenza le caratteristiche genitali esterne si sviluppano seguendo le linee femminili (come sistema di emergenza), dopo che lo sviluppo degli organi femminili interni è stato però interrotto da un ormone prodotto nel feto dai testicoli“. […]