Vi presentiamo Kim Anami, campionessa di questo incredibile sport.

Cocco, banane, pure una statuetta degli Oscar: Kim Anami riesce a sollevarli senza problemi grazie alla sua “allenatissima” vagina.Una bufala? Macché, c’è chi parla addirittura di sport: il “Vaginal kung fu”.
Il funzionamento è semplice. Anami usa un dispositivo composta da una pallina e un filo con un gancio, sceglie l’oggetto da sollevare e… lo spettacolo ha inizio.

Battute a parte, Kim Anami prende molto seriamente la sua attività di Vaginal kung fu: “Avere una vagina forte e allenata – spiega la coach – comporta molti benefici per la salute psicofisica e sessuale”. Da provare.

Vaginal kung fu: sollevare pesi con la vagina è uno sport #TRASH 1/6 Vaginal kung fu: sollevare pesi con la vagina è uno sport #TRASH
Foto 1 - Vi presentiamo Kim Anami, campionessa di questo incredibile sport.
Vaginal kung fu: sollevare pesi con la vagina è uno sport #TRASH 2/6 Vaginal kung fu: sollevare pesi con la vagina è uno sport #TRASH
Foto 2 - Vi presentiamo Kim Anami, campionessa di questo incredibile sport.
Vaginal kung fu: sollevare pesi con la vagina è uno sport #TRASH 3/6 Vaginal kung fu: sollevare pesi con la vagina è uno sport #TRASH
Foto 3 - Vi presentiamo Kim Anami, campionessa di questo incredibile sport.
Vaginal kung fu: sollevare pesi con la vagina è uno sport #TRASH 4/6 Vaginal kung fu: sollevare pesi con la vagina è uno sport #TRASH
Foto 4 - Vi presentiamo Kim Anami, campionessa di questo incredibile sport.
Vaginal kung fu: sollevare pesi con la vagina è uno sport #TRASH 5/6 Vaginal kung fu: sollevare pesi con la vagina è uno sport #TRASH
Foto 5 - Vi presentiamo Kim Anami, campionessa di questo incredibile sport.
Vaginal kung fu: sollevare pesi con la vagina è uno sport #TRASH 6/6 Vaginal kung fu: sollevare pesi con la vagina è uno sport #TRASH
Foto 6 - Vi presentiamo Kim Anami, campionessa di questo incredibile sport.