Angela Bowen, è morta l’icona queer nata ballerina e diventata attivista femminista lesbica

Ballerina, leggendaria insegnante di danza, attivista femminista lesbica nera, scrittrice e studiosa. Addio ad Angela Bowen.

Si è spenta all’età di 82 anni Angela Bowen, icona queer, attivista e istruttrice di danza deceduta a Long Beach il 12 luglio scorso, come riportato ora dal New York Times. Aveva 82 anni e a lungo ha combattuto contro l’Alzheimer.

Angela nacque a Boston. Perso il padre all’età di due anni, sposò successivamente un uomo, Ken Peters, nei primi anni ’60. Diedero alla vita tre figli e aprirono una scuola di danza per giovani svantaggiati. La scuola di danza Bowen / Peters è rimasta aperta fino al 1982 a New Haven, nel Connecticut.

Dopo aver divorziato da Peters, Bowen ha abbracciato la propria omosessualità negli anni ’80. È diventata un’attivista e ha fatto parte del consiglio della National Coalition of Black Lesbians and Gays. Ha sposato Jennifer Lynn Abod nel 2013, dopo aver conseguito un master e un dottorato presso la Clark University. Negli ultimi anni di vita, la Bowen è stato professoressa alla California State University, a Long Beach. Nel 2016, presentato anche al Festival Mix, è stato realizzato un documentario sulla sua straordinaria vita: The Passionate Pursuits di Angela Bowen.

Ballerina, leggendaria insegnante di danza, attivista femminista lesbica nera, scrittrice e studiosa. Per sei decadi Angela ha influenzato e ispirato un numero incredibile di persone, parlato e combattuto apertamente per le arti, per i diritti delle donne e dei neri e per i dirittti lgbt. La storia di Angela Bowen mostra il ruolo giocato dalle sfide della razza, della classe, del genere, dell’età e della sessualità nelle sue decisioni e nelle sue strategie di sopravvivenza, e mostra le origini del Black Feminism negli Anni ’60.

LEGGI ANCHE

Sport

Gus Kenworthy, epica risposta ad un omofobo social

Gus Kenworthy sempre più esperto nel replicare ai gratuiti insulti omofobi che puntualmente lo travolgono su Twitter e Instagram.

di Federico Boni | 15 Febbraio 2019

Storie

Treviso, arriva la mozione anti-gay e anti-aborto

Solo poche settimane fa, Treviso era uscita dalla rete READY.

di Alessandro Bovo | 15 Febbraio 2019

Storie

Radio Globo torna a offendere le coppie omosessuali, la denuncia...

La nuova affermazione omofoba mentre era presente anche Fabrizio Marrazzo.

di Alessandro Bovo | 15 Febbraio 2019