ENERGIA AD ALTO VOLTAGGIO

di

Capitanati da una lesbica scatenata, i Camikaze hanno conquistato migliaia di persone nei locali gay del centro-nord, con i loro show pieni di cover, musica di alto livello,...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1209 0

Hanno girato i locali gay del centro-nord, hanno travolto con una carica di energia irresistibile migliaia di gay e lesbiche desiderosi di musica e divertimento, hanno portato avanti una nuova forma di visibilità, con la loro formazione atipica. Sono i Camikaze, una nuovissima cover band italiana di spettacolo, composta da cinque elementi: Cami Canini (voce/chitarra), Miky Bianco (chitarre/cori), Piero Marianetti (basso), Giuseppe D’Angelo (tastiere/cori) e Diego Manca Mura (batteria). Alla guida del gruppo c’è l’esplosiva Cami, 23enne lesbica dichiarata da una vita, che riesce a travolgere il pubblico, e i suoi compagni, con una energia dilagante.

Sketch, interazione col pubblico, ballo, fanno da contorno ai loro show, incentrati sulla cura quasi maniacale dei particolari musicali: arrangiamenti originali e sofisticati, uniti ad un’alta professionalità e alla costante attenzione verso le richieste del loro pubblico, fanno di loro una band in continua evoluzione.
Cami comincia a lavorare a stretto contatto con la comunità gay/lesbica già nel 1998, con la vecchia band Dna Sexsantanove, e da allora ha avuto sempre e costantemente apprezzamenti espansivi dal pubblico lesbico che per caso era presente ai suoi concerti.

Poi l’incontro con gli altri quattro musicisti («tutti indiscutibilmente etero» precisa Cami) e anche l’occasione di collaborare con NICOLE VON KLEIST (www.nicolevk.supereva.it), performer lesbica già nota da qualche anno nell’ambiente, soprattutto Bolognese, col gruppo “FIRST ANGELS”.
Da quel momento iniziano a proporsi nei vari locali e ritrovi omosessuali del Nord Italia, presentando una chicca originale e alternativa: l’unione fra la musica e lo show dei Camikaze con le splendide perfomances di Nicole Von Kleist. Si esibiscono in locali tipo la Salara di Bologna, il Flog di Firenze, il The Block di Padova e il Melody di Trento.
«Personalmente potermi esibire in ambienti ‘gay & lesbian’ per me oltre che un onore è un piacere enorme – dice Cami – poter portare la nostra musica, il nostro spettacolo, ma soprattutto far conoscere un certo tipo di visibilità che negli ambienti “gay & lesbian” penso si sia raramente vista, per me è qualcosa di importantissimo, che sento molto dentro».
E riguardo alla eterosessualità dei componenti del gruppo, è la stessa Cami a tranquillizzare: «Non è mai stata e non sarà mai un ostacolo per me, anzi, sono ragazzi aperti, intelligenti e liberi. Trovo più difficoltà, a volte, da parte delle organizzazioni gay & lesbiche, che sembrano “infastidite” dal fatto che sono IO l’unica omosessuale della band».

E’ possibile che la cosa non generi mai malintesi, anche nel pubblico? «Certo è capitato e capiterà ancora che, durante alcuni concerti, i ragazzi vengono baccagliati qua e là da qualche maschietto, ed è così divertente! – ci racconta ancora Cami – Oppure io che a volte, metto un po’ di confusione nell’aria e li faccio passare per “checche”.. così per gioco! E quanto si diverte il pubblico!»
E per quanto riguarda le ragazze? Certamente anche Cami ha il suo bel numero di corteggiatrici… «Beh, diciamo che la parte più interessante e bollente dello show sono le bimbe che stravedono per me – scherza la front-girl del gruppo – Ma poi, chi glielo spiega alla mia ragazza? Da più di un anno, sono innamoratissima e felicemente unita proprio a Nicole Von Kleist. Da cosa nasce cosa e da un’unione lavorativa, col tempo poi ne è nata una amorosa»!
Originali, affiatati fra loro, con un’esplosiva carica travolgente e assolutamente carismatici, i Camikaze propongono un repertorio che comprende i pezzi più famosi e che spazia dagli anni ’60, ai più recenti successi in testa alle classifiche internazionali, toccando diversi generi musicali a seconda delle loro esigenze live. Chiunque desideri contattarli, può visitare il loro sito www.camikaze.com oppure scrivere a camikite@virgilio.it
Se volete vedere i Camikaze, saranno giovedì 27 al GREEN PUB a Bettona (PERUGIA) S.S. 17 al numero 93.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...