Lesbica diventa “padre” sull’atto di nascita della figlia

A Londra per la prima volta non compare il padre biologico sul certificato di nascita. La bambina avrà così una “madre” e un “genitore”. “Abbiamo fatto la storia”, raccontano le due ragazze lebiche.

Due lesbiche inglesi sono state riconosciute per la prima volta come legittimi genitori sul certificato di nascita della loro bambina, concepita con una fecondazione in vitro da donatore anonimo. Il documento relativo alla piccola Lily-May Betty Woods (in foto), nata lo scorso 31 marzo, indica nella casella della "madre" la 38enne Natalie Woods e in quella del "padre", diventata per l’occasione "genitore", la sua partner Betty Knowles, di 47 anni.

È la prima volta da quando, circa 200 anni fa, fu istituito in Gran Bretagna l’istituto del certificato di nascita, che un atto non riporta il nome del padre biologico se conosciuto, riferisce il quotidiano DailyMail. Quando la piccola compirà 18 anni potrà, se lo desidera, scoprire l’identità del donatore. Un uomo che non viene considerato come un "padre", ma solo – appunto – come un "donatore", ha spiegato la madre Natalie Woods.

Ti suggeriamo anche  Prima unione civile in carcere: Camilla e Adriana staranno in cella insieme