Politica estera: coming out con lode per ministra tedesca

È democristiana, è ministra della Cultura, è lesbica, e la stampa nazional-popolare di taglio conservatore la elogia. Anche in Gran Bretagna una lesbica dichiarata nell’esecutivo Brown.

FRANCOFORTE – Coming out (e non ‘outing’, come hanno scritto tanti media italiani, sbagliando come al solito) lesbico di primo piano nel Parlamento tedesco. La ministra della cultura tedesca Karin Wolff, 48 anni, non ha fatto grandi proclami per rivelare la propria omosessualità, semplicemente si è presentata con la sua compagna a una festa d’estate, il BILD Sommerfest, organizzata dalla più nota rivista nazional-popolare della Germania e a domanda ha risposto «amo questa donna». “Che donna coraggiosa!” si è complimentato il Bild. La Wolff e il medico osteopata Marina Fuhrmann (insieme nella foto pubblicata da Bild) si sono conosciute poco più di due anni fa per motivi professionali e da allora hanno intrapreso una relazione che è andata maturando. Fino alla decisione comune di fare un’apparizione pubblica insieme, perché «è normale cercare di conoscersi bene prima di presentare un nuovo partner».

Le due donne hanno parlato anche dei loro interessi comuni, sport, musica, fare lunghe discussioni. La cosa più singolare è che Wolff è anche la vice primo ministro del land dell’Assia, quello che ha per capoluogo Wiesbaden, ed è esponente della CDU, il partito dei cristiano-democratici tedeschi. I cui equivalenti italiani sarebbero partiti come l’Udc di Casini e l’Udeur di Mastella, che su queste tematiche (come dimostrano le loro posizioni di totale chiusura sul riconoscimento delle unioni tra persone dello stesso sesso) mostrano ancora una mentalità di cento anni fa…

Ti suggeriamo anche  Insegnante perde il lavoro dopo il coming out: "Liquidato con un grazie"

LONDRA – In ambito europeo c’è da segnalare anche che nella squadra di governo del nuovo primo ministro Gordon Brown c’è anche spazio per colei che è l’unica esponente apertamente lesbica del parlamento britannico, Angela Eagle. Eagle è stata nominata Exchequer Secretary, posizione all’interno del ministero dell’economia, ed era entrata per la prima volta nella squadra del governo Blair nel 1997. Intanto a Ben Bradshaw, altro esponente politico dichiarato nella politica inglese, è stato affidato l’incarico ministeriale di responsabile dell’area sud occidentale del paese. (Roberto Taddeucci)