Serena Grandi, ‘mio figlio gay è la gioia della mia vita, gli omofobi me li mangio’

di

Serena Grandi contro gli omofobi d'Italia e in difesa dell'amato figlio Edoardo.

CONDIVIDI
809 Condivisioni Facebook 809 Twitter Google WhatsApp
8909 0

60 anni da poco compiuti, un passato da sex symbol del cinema italiano anni ’80 e ’90, Serena Grandi ha preso parte al Rimini Summer Pride di sabato scorso.

Sul palco insieme al figlio Edoardo, nato dal fallito matrimonio con Beppe Ercole, Serena ha rimarcato la sua vicinanza alla comunità LGBT, attaccando gli estremisti di Forza Nuova che avevano paragonato l’omosessualità alla pedofilia nei giorni precedenti al Pride, dalle pagine del Corriere Romagna.

Queste cose mi fanno venire il vomito, mi fanno vergognare della popolazione umana. E’ risaputo che i romagnoli sono privi di cultura. Dall’ignoranza a diventare omofobici il passo è brevissimo’. ‘Nei confronti degli omofobi divento una bestia, me li mangio. Chi mi conosce sa come la penso. Conta l’amore. Punto e basta‘.

La Grandi, come dimenticarlo, fece outing nei confronti del figlio dalla casa del Grande Fratello Vip. Un rapporto, con il quasi 30enne Edoardo, di puro amore materno, anche se inizialmente segnato dalla notizia della sua omosessualità.

Edoardo mi ha resa felice, ha riempito di gioia la mia vita che è sempre stata circondata dagli omosessuali, soprattutto i costumisti. Non ho avuto amici che non fossero gay. Ammetto che ritrovarmene uno in casa è stato inizialmente uno shock ma di questo sono tanto felice, ha una marcia in più‘.

Rimini…… questa sera sul palco del Gay Pride

Un post condiviso da Serena Grandi (@serena.grandi) in data:

Leggi   Rimini Summer Pride 2018, il programma ufficiale per il Pride più romantico d'Italia
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...