Intervista shock a Stefania Nobile: “Non esiste nessun mondo gay, smettetela di ghettizzarvi!”

di

La figlia di Wanna Marchi non ha paura: sentite cosa ha da dire sul mondo gay, sui transessuali, su Maria De Filippi e sul trono gay...

CONDIVIDI
463 Condivisioni Facebook 463 Twitter Google WhatsApp
35419 40

Stefania Nobile oggi non ha più paura. Dopo aver provato sulla sua stessa pelle il significato di libertà violata, la Marchi jr parla e dice tutto quello che le passa per la testa, senza soffermarsi mai sulle possibili conseguenze. Dopo un passato che in molti hanno iniziato a dimenticare, Stefania è diventata una vera e propria star del web. Infatti, da quando è approdata sui social, l’ex televenditrice più famosa dell’etere ha cominciato a macinare followers e consensi inaspettati fino a quando, qualche giorno fa, in un momento di massima sincerità, ha commentato, in un modo (forse) troppo forte, l’immagine di una mamma trans che allattava il proprio bebè, pubblicata proprio da noi di Gay.it (CLICCA QUI PER GUARDARLA >). Da quel momento il popolo LGBT italiano le ha voltato le spalle e la sua risposta, tutt’altro che comprensiva, non è tardata ad arrivare: al grido di “ma perché non ve ne andate voi e il vostro misero pregiudizio?”, Stefania Nobile si sfoga come non ha davvero fatto mai sul mondo gay (termine che odia), sul percorso di transizione transessuale e su Maria de Filippi e del suo trono gay!

In molti parlavano di una sua possibile partecipazione al Grande Fratello Vip..

Mi danno sempre per certa in alcune trasmissioni. Una volta l’Isola dei Famosi, una volta il Grande Fratello Vip e addirittura anche a Pechino Express. Anche se posso dirle che sono stata chiamata, assieme a mia madre, per il Grande Fratello Vip, ma non ci siamo presentate al provino. Poi, vedremo: in fondo siamo solo alla prima puntata.

stefania_nobile_wanna_marchi

 

Non le sarebbe piaciuto condividere lo stesso immobile con Valeria Marini?

Scherza? La Marini è l’unica concorrente che potrebbe piacermi. In tutta sincerità, non ho visto la prima puntata perché lavoravo. Magari, in quel contesto, mi darebbe fastidio anche lei. Chi può dirlo..

Le fa piacere il fatto che il suo nome venga sempre inserito in tutti i possibili cast?

La gente vorrebbe vedermi in quei contesti anche per malignare, sicuramente, ma le dirò: negli anni ho imparato che tutta questa curiosità, alla fine, mi fa capire che incuriosisco, piaccio e divido.

In passato, in un’intervista al sottoscritto disse: «Mi sento molto vicina al mondo gay perché anche loro, come me e mia madre, lottano contro i pregiudizi!» Conferma?

Assolutamente sì!

Eppure qualche giorno fa, sui social, ha fatto molto parlare il suo commento sulla foto di un transessuale che allattava il proprio figlio..

Quello, mi perdoni, ma io non lo reputo mondo LGBT, tanto più una conquista per qualcuno, anzi..

E come lo reputerebbe, scusi?

Io, che parlo con la gente dalla mattina alla sera, posso confermarle che anche molti gay hanno trovato di cattivo gusto quella foto. Che poi, in tutta sincerità, le dico che io odio le definizioni al contrario di molti gay che continuano a ghettizzarsi. Io non vado in giro a dire: “Io sono Stefania Nobile e sono etero”! Le persone sono persone, al di là della propria sessualità. Non esiste mondo etero e mondo gay, esiste il mondo, punto, ed è ora che anche alcuni gay inizino a capirlo, altrimenti non saranno mai liberi, ma evidentemente fa ancora tendenza dire in giro “io sono gay!”

14397210_10210978029111347_970708376_n

Ha anche detto: “Detesto chi non ama il proprio corpo e, ancor di più, chi non sa più da che parte stare!” Scusi, ma non aveva detto che era una donna senza pregiudizi?

Per me quello non è un pregiudizio: è un parere! Mi sono limitata a dire la mia, che è diverso dall’avere un pregiudizio. Io ho rispetto di chiunque, tanto più delle persone che si ritrovano prigioniere in un corpo che non le appartiene. Ma quella persona in foto è una donna che sta diventando uomo. Questo mi fa capire che questo percorso di transizione, tutto sommato, lo fa anche perché gli piace il genere femminile. E lei cosa fai nel suo percorso di transizione? Va a letto con un uomo, resta incinta, porta avanti la gravidanza e, con un corpo da uomo, si mette ad allattare? Mi scusi, ma io faccio  davvero fatica a capire tutto ciò e le dirò di più: questa non è una conquista, ma una vera e propria schifezza! A me piacciono le persone decise, non a caso ho sempre detto che non mi piacciono le persone bisessuali, e le posso dire una cosa?

Prego..

Per una vita ho venduto prodotti dimagranti, pur non avendo mai avuto una forte simpatia per le persone con problemi di peso, anche se, allo stesso tempo, mi piacciono quelle persone positive che, seppur in sovrappeso, non si prendono troppo sul serio. Però, quando poi vado in giro e vedo una giovane ragazza di 100 kg, con degli shorts alla Belen, sarò pur libera di pensare e dire che non mi piace. E questo, come quello di prima sul transessuale, non è un pregiudizio, ma un parere.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...