Imma Battaglia ed Eva Grimaldi spose: “pronte ad adottare”

E’ ormai tutto pronto per l’unione civile simbolica, politica e pubblica tra Imma Battaglia ed Eva Grimaldi.

Tra poco più di un mese Imma Battaglia ed Eva Grimaldi si uniranno civilmente, con il wedding planner Enzo Miccio regista dell’evento. Intercettate da LaRepubblica, le due hanno per la prima volta aperto la porta ad un ampliamento della famiglia, con una possibile adozione da portare a termine.

“Eva parla di matrimonio perché è una romantica, ma in Italia il matrimonio per le coppie omosessuali non esiste. La nostra unione civile sarà pubblica e politica, per mandare un messaggio a chi, come è successo a Verona, difende una famiglia ‘tradizionale’ a scapito di tutte le altre”, ha sottolineato Imma, seguita a ruota dalla Grimaldi. “Noi siamo pronte a dare l’amore a un figlio”, magari adottando un adolescente bisognoso “di quell’amore che una coppia omosessuale è fortemente in grado di dare”.

Imma ed Eva si uniranno civilmente dopo nove anni d’amore, presso il Resort and Spa di Antonello Colonna, nella silente campagna romana, pronta ad accogliere i circa 230 ospiti. La torta nuziale sarà realizzata dalla storica Pasticceria Andreotti, dove l’amico e proprietario Marco Andreotti assemblerà la “Torta Imma”, il dolce preferito da Imma Battaglia (pan di spagna, crema, fragoline e cioccolato) che Marco e sua madre Donna Miranda, creano sempre con tanto affetto in base al gusto di Imma. Sulla torta campeggerà la scultura in pasta di zucchero dell’artista internazionale Molly Coppini, con cui le spose hanno posato per il magazine di Alfonso Signorini.

CREDITS: Foto di Azzurra Primavera in esclusiva per Chi Magazine

Outfit Enzo Miccio – MUA Paolo di Pofi