Editore ritratta: Cruise non è gay

La rivista ce per prima aveva pubblicato lo scandalo relativo all apresunta omosessualità della star ha ritrattato, smentendo che nel video appaia Cruise.

Facebook Twitter Messenger Whatsapp

Ha ritrattato tutto l’editore della rivista americana Bold Magazine: Tom Cruise non e’ un "gay", ha ammesso Michael Davis, e non e’ vero che esiste un video che lo ritrae mentre ha un rapporto omosessuale. L’attore ha avuto cosi’ soddisfazione, ha ritirato la denuncia contro l’editore e ha rinunciato alla richiesta di risarcimento per 100 milioni di dollari. Una ricomposizione extra giudiziale che e’ stata formalizzata davanti al giudice della Corte superiore di Los Angeles, Emilie Elias, come ha riferito il legale dell’attore, Bert Field.

"Il querelante Tom Cruise non appare sul videotape cui si e’ riferito il querelato nell’affermazione contestata nella denuncia", si legge nell’accomodamento, "Il querelante non e’ e non e’ mai stato omosessuale e non ha mai avuto una relazione omosessuale".

Cruise, come ha spiegato il suo legale, ha voluto fugare ogni dubbio sulla sua persona. "Tom e’ un grande assertore della liberta’ del singolo di scegliere le proprie preferenze settuali", ha detto l’avvocato, "Ma ritiene che non tutto il suo pubblico la pensi allo stesso modo, soprattutto se l’attore interpreta ruoli del maschio eterosessuale".

Ma Cruise si preoccupa anche che i suoi figli possano leggere sui giornali storie false sul loro genitore.

Omofobia

Bolsonaro e il Covid-19: “non uso mascherine, sono da fr*ci”

Ennesimo, indecente insulto omofobo da parte del presidente Jair Bolsonaro, denunciato dall'Associazione Stampa Brasiliana.

di Federico Boni