Europarlamento: domani voto su matrimoni gay

L’Europarlamento ha rinviato a domani il voto sulla relazione Swiebel sullo stato dei diritti umani nell’Ue che, fra l’altro, propone un riconoscimento europeo dei matrimoni fra omosessuali.

STRASBURGO – L’Europarlamento ha rinviato a domani il voto sulla relazione Swiebel sullo stato dei diritti umani nell’Ue che, fra l’altro, propone un riconoscimento europeo dei matrimoni fra omosessuali e da’ parere positivo alla separazione delle carriere dei magistrati.

Il rinvio e’ stato deciso a causa dell’esaurimento del tempo delle votazioni e per consentire l’inizio del primo turno dell’elezione del nuovo mediatore europeo.

Il progetto di risoluzione presentato dalla relatrice sui diritti umani, la socialista olandese Joke Swiebel, invita in particolare gli stati membri dell’Ue “a consentire il matrimonio fra persone dello stesso sesso“. I matrimoni gay sono riconosciuti per ora solo in Olanda. Su questo punto il Ppe e l’eurodestra hanno annunciato voto contrario.

Il documento, nel capitolo sulla giustizia, afferma inoltre “il diritto a un tribunale indipendente e imparziale anche attraverso la separazione delle carriere della magistratura giudicante e di quella inquirente”.

Ti suggeriamo anche  Corte dell'Unione Europea, sentenza storica: il matrimonio egualitario è valido in tutti i paesi membri
Pride

Pride Month 2020: le parate non ci saranno, ma la nostra battaglia non si fermerà mai

Un Pride Month molto diverso, quello di quest’anno, ma il Covid-19 non ci impedirà di battagliare per i nostri diritti.

di Alessandro Bovo