Franco Grillini lascia l’Italia dei Valori

L’ex presidente di Arcigay ha annunciato che lascerà il partito di Di Pietro e il suo ruolo di reponsabile nazionale per i Diritti Civili. Passerà col nuovo soggetto di Donadi.

Facebook Twitter Messenger Whatsapp

Franco Grillini, consigliere regionale dell’Emilia-Romagna, lascia l’Italia dei Valori per passare al nuovo movimento "Diritti e libertà" di Massimo Donadi, ex capogruppo alla Camera. A confermarlo è lui stesso: "Ho comunicato ieri le dimissioni al presidente Di Pietro e alla coordinatrice regionale Silvana Mura", ha detto all’agenzia Ansa. Si tratta di una scelta "squisitamente politica: sono venute meno le ragioni dell’adesione. Non condividiamo le polemiche nel rapporto con il centrosinistra degli ultimi mesi", spiega, aggiungendo che "Diritti e libertà" sarà "saldamente ancorato al centrosinistra".

Sono invece "ininfluenti" le inchieste giudiziarie, come quelle nel Lazio e nella stessa Emilia-Romagna dove Paolo Nanni, ex consigliere regionale, è indagato per peculato. "Mi auguro che le cose vengano chiarite" e che le persone coinvolte "dimostrino la propria innocenza", si limita a dire. Grillini, storico esponente del movimento omosessuale, lascia l’incarico nazionale di responsabile per i diritti civili del partito. Per ora non si dimette dal gruppo consiliare dell’ Emilia-Romagna: "Non voglio passare al gruppo misto, bisognerà trovare una soluzione. È una cosa temporanea", spiega. Con i vertici regionali del partito Grillini assicura che si tratta di una "separazione consensuale, da signori".

Ti suggeriamo anche 

A Franco Grillini il premio Milk del Lovers Film Festival

Serie

Oggi moriva Lady Oscar, icona animata che gli omofobi del 2020 etichetterebbero come ‘indottrinamento gender’

Uscisse oggi, Lady Oscar finirebbe per dividere il Paese, con interpellanze parlamentari e proteste di piazza, bambole bruciate a Montecitorio e figurine esorcizzate dai vescovi della CEI.

di Federico Boni