Non è il suo vero lavoro, in Polonia, ma una passione iniziata per caso.

Pawel Spychalsky è un fotografo nato e cresciuto a Varsavia, in Polonia.

Un Paese difficile per la comunità LGBT+, soprattutto se sei conosciuto come un grande fotografo gay, come lo è Pawel Spychalsky.

Ha fatto della fotografia la sua passione, una passione che lo ha fatto diventare celebre in tutto il mondo. Per questo ora viaggia in tutto il mondo, facendo conoscere i suoi scatti di un’arte erotica ma non scontata e banale, ma fotografie studiate e in grado di trasmettere emozioni incredibili. 

Le foto sono state prese dai due profili Instragram dell’artista, per sua gentile concessione. Per vedere tutte le sue opere:

Gay_Art_Photography

Fit_Art_Photography

Sito Ufficiale

Ti suggeriamo anche  Mister Gay 2018 eletto in Polonia nonostante le proteste degli omofobi
Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky 1/16 Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky
Pawel Spychalsky è nato a Varsavia, in Polonia.
Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky 2/16 Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky
Ha rifiutato la fotografia banale e tradizionale, seguendo sempre le sue idee, anche se non convenzionali.
Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky 3/16 Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky
Ha due profili Instagram, uno dedicato al mondo gay e uno allo sport.
Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky 4/16 Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky
In Polonia, Pawel ha dovuto togliere il suo nome dai profili Instagram, perché l'omosessualità non è ben vista nel Paese.
Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky 5/16 Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky
A causa della poca tolleranza in Polonia, il sito di Pawel Spychalsky è stato hackerato ed è ora fuori uso.
Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky 6/16 Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky
Difatti l'omofobia è molto forte, ed essere conosciuto come un fotografo gay non è sicuro.
Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky 7/16 Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky
Pawel non è un fotografo professionista, ma una sua grane passione.
Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky 8/16 Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky
Grazie ai suoi lavori è diventato molto famoso. Tanto che sono molti i modelli che lo contattano per la realizzazione di un book.
Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky 9/16 Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky
Questa passione è nata quasi per caso.
Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky 10/16 Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky
Quando sua sorella era incinta, in un momento di ira (dovuto agli ormoni impazziti) ha tirato addosso a Pawel una macchina fotografica.
Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky 11/16 Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky
Quella fotocamera non le è più tornata indietro, ma è stata la spinta per Pawel per iniziare a scattare.
Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky 12/16 Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky
Pawel Spychalsky è in finale all'Internation Fetish Foto Contest.
Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky 13/16 Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky
Questa una delle opere del mondo fetish.
Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky 14/16 Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky
L'esperienza più bella è stata per la creazione di un servizio in Irlanda, quando erano immersi nelle acque gelide a nord dell'Oceano Atlantico.
Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky 15/16 Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky
Non crede nella scuola d'arte, non perché lui è riuscito a diventare famoso studiando da autodidatta, ma semplicemente perché l'arte non si può insegnare, ma si deve sentire.
Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky 16/16 Le foto del fotografo gay Pawel Spychalsky
Cosciente che al giorno d'oggi tutti possono definirsi fotografi con la fotocamera del proprio telefono, Pawel pensa che ognuno deve fare quello che lo rende felice, senza pensare alle critiche e alla concorrenza.
Televisione

Un Posto al Sole, la scena contro la transfobia con Vittoria Schisano protagonista – VIDEO

Vittoria Schisano ricorda sui social quanto sia difficile convivere con l'omotransfobia. Un posto al Sole sempre più serie LGBT d'Italia.

di Federico Boni