A Teatro arriva L’Ultimo Sanremo del Millennio

E’ davvero possibile ‘guarire’ dall’omosessualità? E cosa c’entra Sanremo con tutto questo? Scherzando e ridendo lo scoprirete al Teatro dell’Orologio, dal 2 marzo al 7 marzo

Roma – Debutterà a Roma, al Teatro dell’Orologio il prossimo 2 marzo "L’ultimo Sanremo del Millennio", commedia diretta da Flavio Mazzini pronta ad affrontare il tema spinoso delle terapie riparative, ossia di quei metodi, sostenuti da alcuni gruppi di pseudo scienziati e fondamentalisti religiosi, volti a ‘guarire’ dall’omosessualita’.

Cosa c’entra Sanremo con tutto questo? Mazzini si è immaginato cosa potrebbe succedere a un gruppo di "ex-gay", ‘guariti’ dalle terapie di un fantomatico professore, se si riunissero a vedere la finale di Sanremo, come quando erano ‘malati’. Interamente ambientato nel 1999, ovvero durante l’ultimo Sanemo del millennio, allo sgangherato gruppetto di ex omosessuali si aggiungono una vicina ninfomane e una pornostar disincantata.

Diretto da Marco Medelin, e con Cristiano Cecchetti, Fabrizio Costa, Angelo Curci, Fabrizio Foligno, Silvana Rossomando, Michela Totino e l’assenza straordinaria di Stefano De Santis, L’ultimo Sanremo del Millennio porta così a Teatro le ormai tristemente famose terapie riparative, nate negli Stati Uniti e da anni importate anche in Italia. Terapie che, a giudizio dell’autore, non hanno alcuna spiegazione scientifica ma approfittano delle paure di chi non riesce ad accettare serenamente la propria natura, in una societa’ dove l’omofobia e’ ancora molto accesa e dove manca quasi del tutto una giurisdizione a riguardo.

Al Teatro dell’Orologio (sala Orfeo), via dei Filippini, dal 2 al 7 marzo 2010.  Sabato doppio spettacolo 17,30 – 21 / Domenica ore 17,30

Ti suggeriamo anche  Pitti 93, un'anteprima dell'appuntamento con la moda uomo

Biglietto 15 euro – ridotto 10 euro, tessera inclusa.

Per info o prenotazioni:

06.68392214

329.3231922

di Federico Boni