Aspettando Mister Gay Italia 2010, Giulio

È Giulio il vincitore di Mister Gay Me2, main sponsor di Mr. Gay Italia. Cliccatissimo sul sito d’incontri lgbt prenderà parte alle finali di Torre Del Lago per concorrere al titolo di “reginetto” gay

Giulio parteciperà alle finali di Torre del Lago con la fascia di Mister Gay Me2. Il 26enne siciliano è stato il più cliccato sul sito d’incontri gay Me2.it ed ha conquistato gli utenti grazie al sorriso dolce, lo sguardo accattivante e il fisico scolpito.

Nome?Giulio Spatola.

Profilo su Me2.it?

JulioRM

Età?

Ho 26 anni.

Dove Abiti?

Sono nato a Palermo ma attualmente vivo a Roma.

Professione?

Disoccupato.

Situazione affettiva?

Single

Hai fatto coming out? Con chi e quali reazioni ha avuto?

Ho fatto coming out con la mia famiglia il giorno del mio 18esimo compleanno, nel 2002, invitando alla festa (a casa mia) oltre ai miei amici etero anche quelli omosessuali (di cui nessuno sospettava l’esistenza). La reazione dei miei è stata quella di tacere e rimandare le discussioni all’indomani. La mattina seguente mio padre mi è venuto a parlare e mi ha chiesto spiegazioni. Dopo una breve discussione ho accettato di andare a parlare con lo psicologo migliore di Palermo il quale, appreso che mi trovavo lì perchè mio padre non riusciva ad accettare la mia omosessualità, mi ha chiesto di lasciargli il numero di casa e mi ha stretto la mano salutandomi con un sonoro: "Arrivederci, mi stia bene". Tornato a casa sono venuto a sapere da mia madre che lo psicologo aveva chiamato per parlare con mio padre e chiedergli di andare lui stesso in terapia per riuscire ad "accettarmi" così come sono. Mio padre non c’è mai andato, ma da quel giorno vivo serenamente senza maschere e sia mia madre che mio padre accolgono i miei fidanzati come fossero figli loro.

Ti suggeriamo anche  Eurogames 2019, addio a Radio Globo come sponsor dopo l'appello di Vladimir Luxuria

Cosa è per te l’orgoglio gay?

L’orgoglio gay per me è soltanto uno: guardarsi allo specchio ed essere fieri di quel che si è. In un certo senso, prima ancora di essere una questione di accettazione pubblica, l’orgoglio gay è (e deve essere) un benessere personale.

Descrivici il tuo uomo ideale…

Il mio uomo ideale? Quello che incontri per caso, senza premeditarlo o cercarlo, e di cui ti innamori anche solo per il modo in cui ti guarda o da come ti sorride mentre raccoglie l’oggetto che ti è accidentalmente caduto dopo esservi scontrati. Si, il mio uomo ideale è come nei film: nel posto giusto al momento giusto.

Quale film recentemente ti è piaciuto di più e perché?

Il film che recentemente mi ha segnato più di altri è stato Baarìa di G.Tornatore. Il motivo è molto semplice, sono nato in Sicilia nel 1984 e pur appartenendo ad una generazione diversa da quella del protagonista del film, ho vissuto nella mia infanzia molte delle cose narrate: rumori, odori, luoghi e persone. Vedere Baarìa è stato un tuffo nel mio passato.