Daniel, da Mister Gay Roma verso la finale: “Orgoglioso”

di

Si dice emozionato di aver vinto la selezione romana sul palco del Gay Village e fiducioso di potercela fare anche alla finale di Torre del Lago il 19...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
3666 0

Si chiama Daniel Argentino, ha 21 anni appena fatti ed è il nuovo Mister Gay Roma 2011, eletto sabato scorso sul palco del Gay Village da una giuria composta, tra gli altri, da Paolo Patané, presidente nazionale di Arcigay , e Giulio Spatola, Mister Gay Europe. "Devo ancora smaltire l’emozione di questa elezione – dice Daniel al telefono con Gay.it -. Sono felice di essere Mister Gay Roma. Non ho partecipato solo per una questione legata alla bellezza fisica, ma perché vorrei fare emergere su più larga scala le questioni legate all’omosessualità in Italia. Io sono orgogliosamente gay e per questo mi piacerebbe rappresentare l’Italia come ragazzo gay".

Diplomato in ragioneria, Daniel ha fatto qualche lavoro come commesso e poi come cubista in alcuni locali. Il suo sogno, però, è quello di entrare nel mondo della moda e dello spettacolo e certo Mister Gay Italia si può rivelare una bella vetrina da cui partire.

Quello di sabato scorso non è il primo concorso a cui Daniel partecipa con successo. L’anno scorso, infatti, ha vinto il titolo di Mister Facebook Italia 2010. "Anche in quel caso – racconta – ho impiegato mesi a scaricare l’emozione dell’elezione". Ed è stato proprio tramite Facebook che la mamma di Daniel ha saputo, più o meno intorno allo scorso Natale, della sua omosessualità, dopo aver visto una foto del figlio che baciava il suo ragazzo. "All’inizio l’ha presa male, forse per il modo in cui l’ha scoperto – ricorda Daniel – al contrario di mio padre che ha subito reagito benissimo. Adesso però, tutto si è tranquillizato: anche mia madre è entrata nel nostro mondo e dice di amarmi più di prima. Anche i miei fratelli hanno reagito bene. Insomma, in famglia, tutti mi hanno detto che l’importante è che io sia felice". Un coming out sereno, quindi, quello di Daniel che agli amici aveva già detto di essere gay quattro anni fa. Adesso è single, dopo una storia durata tre anni e mezzo.

"E’ stata la mia prima esperienza gay – spiega – con un uomo più grande di me di 17 anni. Ci siamo conosciuti in un locale e dopo un mese siamo andati a vivere insieme. Adesso sono single, ma va bene così: l’amore arriverà da solo quando è il momento giusto".

Sportivo da molto tempo, Daniel gioca a pallavolo a livello agonistico in una squadra di serie D e prima ha giocato a rugby per quattro anni.

Adesso l’obiettivo è Mister Gay Italia. "Sono già felice di essere arrivato in finale – dice Daniel -, ma non nascondo che mi piacerebbe vincere e portare in alto la bandiera italiana come ragazzo gay. Penso di avere la simpatia e la determinazione per farcela. E’ una battaglia per me e per la mia famiglia. Un modo per vincere l’insicurezza e dimostrare che si può essere gay e orgogliosi".

Daniel parteciperà alla finale di Torre del Lago il prossimo 19 agosto insieme ai finalisti di tutte le altre selezioni che si sono svolte, e si svolgeranno ancora, in giro per l’Italia (qui il link per partecipare).

Il secondo classificato di Mister Gay Roma, Nicholas Menna, parteciperà alla semi-finale in sfida con gli altri secondi classificati, il prossimo 18 agosto, sempre al Gay Village di Roma.

Leggi   Vacanze romane: visitare Roma come un ragazzo del posto

Clicca qui per vedere la gallery completa di Mister Gay Roma

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...