Disco e maschioni, finalmente si riparte!

Come ogni weekend la capitale torna a ballare e a rimorchiare a suon di musica e locali gay, con Amigdala, Muccassassina, Gorgeous e Dorothy in prima fila…

Il venerdì pomeriggio è sempre un susseguirsi di sms tutti uguali tra loro. "Che facciamo stasera?".

Un nuovo weekend è infatti alle porte, promettendo divertimento e trasgressione, come sempre più spesso accade nelle variopinte serate gay che caratterizzano la capitale.

Il via, ovviamente, questa sera, venerdì 13, tra scaramantici che staranno toccando ferro ed impavidi che brindano alla nottata gustandosi un vecchio vhs con Jason protagonista! Per poi andare dove?

Al Dimmi, in via dei Volsci 126 b, San Lorenzo, torna la serata Amigdala, diventata ormai itinerante, spostandosi per ben 3 volte al mese in giro per la città. La serata si aprirà alle 21.30 con lo spettacolo teatrale "Io sto una favola, è Naomi che sta male" di e con Francesca Romana. A seguire una proiezione di cortometraggi con tematiche gltbq a cura di Queer In Action e, da mezzanotte, electro dj set con il resident D Hanger e, direttamente dal Cassero di Bologna, il guest dj Wawashi! 7 euro l’ingresso, senza consumazione, e passa la paura…

Non troppo distante da San Lorenzo, al Qube in Via di Portonaccio, prenderà vita Muccassassina, con una serata tutta Burlesque! Ogni mese, con lo scoccare del secondo venerdì’, Mucca si trasforma infatti in un circo Burlesque di tre piani, tra animazione e dj, internazionali e non, per la gioia dei tanti affezionati che non riescono a chiamarlo "venerdì" se tra la mezzanotte e le sei del mattino non riescono a farsi almeno quattro salti tra le mura arroventate di Mucca! 15 euro con consumazione, e anche qui passa la paura….

Ti suggeriamo anche  Fetish help line risponde alle domande che non hai mai osato chiedere

Con l’arrivo del sabato sarà il Gorgeous I Am a chiamare a sè i gay della capitale, tornando all’Alpheus, dopo l’incredibile serata Gold di Spazio 900 della scorsa settimana. In via del commercio 36, il bello e bravo Andrea Appolloni verrà direttamente da Torino per farci ballare, con Lady Coco chiamata a fare impazzire le lesbiche nella celebre "sala donne", assolutamente vietata agli uomini. In questo caso 8 gli euro da sborsare per l’ingresso, senza consumazione inclusa.

A completare il quadro del sabato sera arriva poi Dorothy is not Dead, progetto che nasce dalla volontà di avvicinare il mondo indie alla musica elettronica.  Al Radio Cafè, in via Principe Umberto 67, torna così Dorothy, con la sua musica indie rock // nu rave // electro. Dj Rumur e Dj Clinic saranno coloro che vi faranno ballare fino allo sfinimento, pagando l’ingresso 5 euro, senza consumazione inclusa. Se cercate l’“indie” nell’indie, avete trovato il posto che fa per voi!

Quattro serate in due giorni, per un venerdì e un sabato da passare in discoteca, aspettando una domenica di finto relax, visto che in quel caso arriveranno aperitivi, brunch e chi ne ha più ne metta…

di Federico Boni