Finalmente si balla per una giusta causa: la lotta all’Aids

Weekend ‘impegnato’ per molte discoteche romane, con tante raccolte fondi per la giornata mondiale per la lotta all’AIDS. Special Guest del fine settimana? Direttamente dagli anni 90, gli Snap!

Con l’arrivo del 1° dicembre, giornata mondiale per la lotta all’Aids, le serate gay discotecare della capitale si animano di buone intenzioni. Tante, tantissime le pregevoli inziative, per un weekend dove andare a ballare non sarà solo puro divertimento, ma anche un ‘dovere’.

A dare il via alle danze, questa sera, l’Omogenic al Circolo degli Artisti e il Muccassassina al Qube.

In Via Casilina Vecchia, 42, a partire dalle ore 00:30, verrà presentato il primo sito di prevenzione interattivo: www.stopaids.it realizzato dall’associazione Dì Gay Project di Imma Battaglia. A parlarne, oltre ad Imma, l’attrice Paola Minaccioni, per quello che è un progetto di informazione e prevenzione sulle malattie sessualmente trasmissibili realizzato in collaborazione con il Centro di Immunologia Clinica dell’Ospadale San Giovanni e finanziato dalla Regione Lazio. 7 euro senza consumazione l’ingresso.

In Via di Portonaccio, invece, Muccassassina darà vita ad un Red Party, con il colore rosso a fare da sfondo all’annuale serata di beneficenza per la XXII Giornata mondiale contro l’aids.

Anche qui, come al Circolo, verrà presentato ufficialmente, alla presenza dell’Assessore al Bilancio della Regione Lazio Luigi Nieri, un importante progetto per la lotta e la prevenzione all’Aids, Piacere Sicuro. A lanciarlo il Circolo di cultura omosessuale Mario Mieli. Realizzato con il sostegno della Regione Lazio e con la partecipazione dell’Associazione Libellula e dell’Unità di Immunologia clinica dell’Ospedale San Giovanni Addolorata, Piacere Sicuro avrà la durata di un anno e mezzo.

Ti suggeriamo anche  I registi de Il contagio: “L’amore di Walter Siti per l'escort è puro e genuino”

Il progetto si rivolge in particolare alle persone gay, lesbiche, bisessuali e transessuali e ha l’obiettivo di fornire informazioni corrette sulle infezioni sessualmente trasmesse, sul test hiv e sugli altri test e sul sesso sicuro, proponendo comportamenti di prevenzione e per la tutela della salute. Sono quattro le direzioni di intervento nelle quali si muove il progetto: unità di strada, diffusione gratuita di depliant informativi mirati accompagnati da un cd musicale, gruppi di lavoro, un apposito sito internet (www.piaceresicuro.it) e una linea telefonica amica.

Dress Code assolutamente rosso, 15 euro con consumazione l’ingresso.

Con l’arrivo del sabato le serate saranno addirittura 3! Si parte dal Radio Cafè, dove arriveranno Dorothy is not Dead e Atomic, per la prima volta insieme con Dorothy post-Atomic! In Via Principe Umberto, 67, le due serate si incontreranno a metà strada tra Chernobyl e il Kansas, con sonorità Electro Rock e Tecno Rave. 5 euro l’ingresso, senza consumazione inclusa. Se cercate l’“indie” nell’indie, avete trovato il posto che fa per voi.

Al Rising Love, invece, sarà l’Amigdala a far tremare le pareti del locale, con un live concert di tutto rispetto. Alle ore 23, infatti, sul palco del Rising saliranno i Don Turbolento, band vincitrice del Premio Rivelazione indie rock al M.E.I., il Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza 2009, per quella che sarà la loro unica tappa romana!

Ti suggeriamo anche  La Sapienza di Roma: figli delle coppie gay più in salute rispetto alle altre

La serata proseguirà poi con le selezioni electro a cura del resident Phonola e, dal Ritual, il guest AKT, che proporrà un set "dirty electro". 7 euro l’ingresso con tessera Arci. Per chi non ce la dovesse avere, eccezionalmente e solo per la serata di sabato, riceverà la tessera giornaliera sostitutiva gratuita. Dove tutto questo? In via delle Conce 14.

A completare il quadro del sabato sera c’è sempre lui, l’Alpheus, con il Gorgeous I Am. Super Guest Star della serata, in arrivo direttamente dal Circuit Festival di Barcellona, Enrico Arghentini, a cui seguirà Lusky Dj. 10 euro senza lista e senza consumazione l’ingresso, 8 euro in lista e senza consumazione, in Via del Commercio 36.

I deliri del weekend questa settimana non finiranno però con il sabato notte, visto che anche la domenica è pronta a regalarci ricche novità. Dopo il boom della scorsa stagione è pronto a tornare il Room26, con uno special party, Celebrating WORLD AIDS DAY.

Aperitivo dalle ore 19, dj set di Raf Fender, direttamente dall’Under di Parigi, ed uno special guest live che promette faville: direttamente dalla dance anni 90, gli Snap! Incasso della serata totalmente devoluto all’associazione Network Persone Sieropositive. Al Room 26, in Piazza Guglielmo Marconi 31.

Per le donne invece, e solo per le donne, sarà il Goa, in via Libetta 13, ad animarsi con il Venus Rising! Special Guest Star, direttamente da Milano, la cantante, autrice, dj, producer Posi!

Ti suggeriamo anche  Roma-Lazio, il derby della Capitale può essere gay friendly?

Da Voglio fare la Dj a Lamette, Posi canterà dal palco del Goa Club, totalmente rinnovato, le sue più celebri hit, per una notte pensata e realizzata solo per le donne. Dalle ore 22:30, 12 euro con consumazione inclusa l’ingresso.

 

 

di Federico Boni